Google+

Siracusa, attivata un’app per segnalare le molestie odorigene

Un’app che servirà ai cittadini a segnalare l’inquinamento da sostanze odirigene. È stato presentato questa mattina alla Prefettura di Siracusa. Riguarda l’area industriale e per tale motivo hanno partecipato alla riunione, presieduta dal prefetto Pizzi, i sindaci dei comuni di Siracusa, Augusta, Priolo, Melilli oltre che gli amministratori dei comuni di Floridia e Solarino. Si tratta di un app denominata nose.cnr.arpa.sicilia.it
Ogni cittadino, una volta rilevato il disagio provocato dai cattivi odori, può segnalarlo accedendo all’applicazione e, dopo essersi identificato, potrà imputare tutti i dati rilevati, rispondendi a una serie di domande. Le informazioni saranno poi verificate ed elaborate dagli esperti che avranno modo predisporre gli interventi. Il progetto ha una durata di due anni. L’assessore regionale all’Ambiente, Cordaro, ha spiegato che il progetto finanziato con 249mila euro per le tre aree industriali della Sicilia. (50 mila per la nostra provincia) per l’attivazione dell’app. Per Siracusa sono stati destinati altri 340 mila euro per acquisto percettori e università per l’analisi dei dati. Obiettivo è quello di comprendere l’origine dell’emissione delle sostanze odorigene.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*