Google+

Siracusa Calcio. Diferiti al tribunale federale nazionale Gaetano e Graziano Cutrufo

Nella tarda serata di ieri è stato depositato presso il Tribunale Federale Nazionale della Federcalcio l’atto di deferimento nei confronti di Gaetano e Graziono Cutrufo all’epoca dei fatti contestati Amministratori unici rispettivamente del Siracusa Calcio srl e dellASD Sport Club Palazzolo. Il documento di deferimento, che corrisponde nel codice di rito ad una richiesta di rinvio a giudizio, è stato sottoscritto dal Procuratore Federale Giuseppe Chine’ e riguarda fatti e violazioni del Codice di Giustizia Sportiva relative a delle attività di raccolta illegale di scommesse su gare di calcio. L’epoca di riferimento per Gaetano Cutrufo e la data del 2 ottobre del 2016 mentre le violazioni contestate a Graziano Cutrufo riguardano vari episodi commessi negli anni 2015, 2016, 2017. Assieme ai due ex dirigenti sportivi siracusani sono stati altresì deferiti calciatori e dirigenti del Calcio calabrese. Il deferimento è scattato pure per le società sportive Siracusa Calcio srl, frattanto cancellata dai ranghi federali, e per l’ASD Sport Club Palazzolo Calcio. Nello specifico la figura principale dell’indagine riguarderebbe Marco Levato che, nonostante la propria posizione di calciatore tesserato per la Federcalcio Italiana, avrebbe svolto un’attività di raccolta illegale di scommesse su gare di calcio nel territorio della provincia di Reggio Calabria e nelle zone limitrofe, nell’ambito dell’organizzazione a capo della quale vi pare fosse un soggetto di origini calabresi che riceveva il pagamento delle puntate e rimettendo le somme ottenute e di conseguenza trattenendo la provvigione pattuita. Gaetano Cutrufo, all’epoca dei fatti in contestazione in quanto tesserato federale perché Amministratore Unico del Siracusa Calcio srl, e Graziano Cutrufo, all’epoca dei fatti rilevati Amministratore Unico dell’ASD Palazzolo Calcio, di fatto non potevano scommettere sulle gare di calcio. L’indagine federale ha preso lo spunto da un’inchiesta condotta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria che ha trasmesso gli atti all’organismo d’indagine della Federcalcio. Infatti dall’esame delle intercettazioni telefoniche e ambientali sono stati rilevati diverse organizzazioni illecite di persone che, a vario titolo, risultavano essere tesserati per la Federcalcio Italiana. Gaetano e Graziano Cutrufo comunque alla data odierna non risultano essere tesserati per le società ASD Siracusa e ASD Sport Club Palazzolo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*