Google+

Siracusa, carenza di progettisti: a rischio i fondi per il centro comunale di raccolta

La Regione siciliana ha prorogato al 30 ottobre la scadenza del bando per realizzare o ampliare i centri comunali di raccolta dei rifiuti. Vengono messi a disposizione 16 milioni di euro per la costruzione di nuovi impianti e 5 milioni per migliorare quelli esistenti. Alla luce della emergenza rifiuti per la nostra città si tratta di una occasione da non perdere per la realizzazione di un terzo centro di raccolta, come era stato inizialmente pensato con il punto di Cassibile mai reso operativo”,

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Silvia Russoniello e Roberto Trigilio, hanno così rivolto una interrogazione all’assessore all’Ambiente, preoccupati che il comune aretuseo rischi di rimanere a bocca asciutta.

“Mancano i progettisti in pianta organica – dicono i due consiglieri del M5S – e il continuo ricorso a professionisti esterni rende antieconomico partecipare ai bandi. Un problema serio per il quale chiediamo all’assessore al personale come intenda procedere per colmare la lacuna che, con il ricorso a professionisti esterni, lascia purtroppo aperta la porta ad una discrezionalità che non sempre una amministrazione pubblica può permettersi, per trasparenza.  L’impreparazione che l’assenza di simili figure determina nella partecipazione ai bandi, zavorra quella che resta l’unica vera voce a cui attingere per investimenti”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*