Google+
Ultime Notizie

Siracusa, esposto in Procura per i cassoni alla Marina

La collocazione di una parte dei cassoni di cemento, che dovranno poi essere calati in mare per consolidare le banchine del porto grande, sono fonte di critiche in queste ultime ore.
A fare la voce grossa sono l’ex parlamentare Fabio Granata, l’ex senatore Enzo Maiorca e l’avvocato Corrado Giuliano, i quali hanno presentato un esposto circostanziato per “capire com’è possibile eseguire una tale colata di cemento e una modifica così radicale dei luoghi in un sito caratterizzato da ben due vincoli, uno archeologico, legato al porto monumentale e risalente al 1987 e uno derivato dal piano paesaggistico oramai in pieno vigore”.
“I lavori – spiega Granata – modificheranno definitivamente il profilo e la morfologia di uno dei luoghi dell’anima della città senza che nessuno o dalla Giunta comunale o dalla Soprintendenza  abbia battuto ciglio e senza che le normative legate anche alle introspezioni archeologiche siano state rispettate”.
Per il leader del movimento 734 “si tratta di uno scempio senza precedenti, più grave di quello del Talete di cui in questi giorni si riparla opportunamente di demolizione. I siracusani passeggiando non vedranno più il mare ma barche e il profilo paesaggistico e delle correnti ne uscirà sconvolto. Vorrei capire da domani come si potrà intervenire verso un cittadino che viola, anche con una piccola modifica alla sua abitazione, i luoghi tutelati da norme rigide di salvaguardia. Oltre al danno enorme a causa della chiusura dell’approdo per gli operatori del mercato di Ortigia nell’anno del centenario dell’Inda. Niente da fare: un autentico capolavoro di legalità e lungimiranza”.
L’amministrazione comunale allarga le braccia sostenendo che sono lavori che bisogna fare per il consolidamento delle banchine. Si cercherà di dare meno intralcio possibile. E’ in itinere l’idea di individuare un’area non lontana dalla banchina dove possano essere collocati provvisoriamente i cassoni di cemento in attesa che vengano collocati in mare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*