Google+

Siracusa, Gettonopoli: sentenza di assoluzione per 39 consiglieri comunali

Il Gip del tribunale di Siracusa, Tiziana Carrubba, ha emesso una sentenza di archiviazione per i 39 consiglieri comunali di Siracusa coinvolti nell’inchiesta per abuso d’ufficio in concorso. L’indagine della Procura era stata avviata dopo una denuncia del Movimento 5 Stelle che aveva sollevato dubbi sulle spese sostenute dalla pubblica amministrazione per pagare le sedute delle commissioni e i rimborsi ammontanti ad oltre 600 mila euro annui. La vicenda ebbe un’eco mediatica perché al caso si sono dedicati sia Giletti con l’Arena sia La 7 con LaGabbia.
L’accusa sosteneva che i consiglieri comunali eletti nel 2013, avrebbero incassato i gettoni nonostante il rinvio delle riunioni per mancanza di numero legale o in sedute in cui non sarebbe stata svolta alcuna attività.

«Nessun reato ma fu solo palcoscenico mediatico per Stefano Zito (denuncia Movimento 5 Stelle), falsità che ha additato i consiglieri comunali; falsità dichiarate dall’on. Zito sulle reti nazionali che lo hanno portato alla ribalta come il «giustiziere» lo afferma il capogruppo di Siracusa Protagonista», afferma il consigliere Salvatore Castagnino.

“Avevo rinunciato, e tornerei a farlo anche oggi – dice l’ex consigliere comunale Salvo Sorbello – a circa 18 mila euro di gettoni che in parte sono serviti a rimettere in servizio la navetta del cimitero”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*