Home / Se te lo fossi perso / Politica / Siracusa, Libero consorzio: senza stipendio: dipendenti in agitazione

Siracusa, Libero consorzio: senza stipendio: dipendenti in agitazione

Torna con gli interessi il problema del pagamento degli stipendi dei lavoratori della ex Provincia Regionale. Le casse dell’Ente di via Roma continuano ad essere incapienti e non in grado di assolvere al pagamento delle retribuzioni dei dipendenti.

E se alla drammatica situazione che fortemente si ripropone sommiamo l’assordante silenzio della rappresentanza politica regionale e nazionale la “Questione ex provincia Regionale “diventa ancor più preoccupante. Questa la constatazione di Franco Nardi sindacalista della camera del lavoro di Siracusa che fa il punto della situazione.

Le notizie delle ultime ore, da parte dei dirigenti dell’Assessorato Regionale al Bilancio, confermano l’impossibilità di ottenere nel breve termine neanche l’erogazione dei dodicesimi delle somme destinate al Libero Consorzio di Siracusa per l’anno 2021 almeno fino a quando non sarà approvato il bilancio regionale.

La funzione pubblica, vista la drammatica situazione cui si trovano i lavoratori dell’Ente e le loro famiglie, hanno già proclamato lo Stato di Agitazione e nei prossimi giorni daranno seguito ad azioni di protesta e sit- in sia davanti la sede di via Roma che davanti la prefettura.

Poi l’appello affinché il Prefetto intervenga, visto che la situazione potrebbe anche creare seri problemi di ordine pubblico, ed interceda alla Regione Siciliana e al Governo Nazionale affinché possano essere trovate  nel breve termine le somme  necessarie al pagamento degli stipendi.

Al commissario Domenico Percolla si chiede un urgente incontro con le rappresentanze sindacali al fine di valutare nel dettaglio le condizioni economiche e finanziarie dell’Ente e dunque anche valutare  se l’ente può essere nelle condizioni di poter erogare anche solo una anticipazione dello stipendio in modo da dare ai circa 400 lavoratori dell’Ente e alle loro famiglie  un minimo di  serenità visto il sopraggiungere delle feste Pasquali, non dimenticando che ancora ad oggi non è stata corrisposta la 13°  2020.

L’ultimo appello all’assessore Regionale alle autonomie Locali, Marco Zambuto  e al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci “affinché facciano chiarezza e diano certezze sulle risorse finanziare da trasferire alle ex provincie regionale di Siracusa al fine di garantire la dignità delle retribuzioni nonché la certezza dei servizi da erogare alle comunità”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*