Home / Se te lo fossi perso / Politica / Siracusa. Manca il numero legale, Consiglio in aula alle 18.30

Siracusa. Manca il numero legale, Consiglio in aula alle 18.30

Il Consiglio comunale torna in aula questa sera alle 18,30 in seconda convocazione. Ieri, durante la discussione sul punto riguardante il nuovo “Regolamento per l’alienazione del patrimonio immobiliare del Comune” è infatti mancato il numero legale. E’ stato il proponente, Laura Spataro, ad introdurre il provvedimento che disciplina la vendita dei beni immobili facenti parte del patrimonio disponibile ed indisponibile dell’Ente, nonché dei beni sdemanializzati e dei diritti reali costituiti sugli stessi. “Ad oggi- ha detto tra l’altro Spataro- il Comune non è dotato di questo strumento che, improntato a criteri di trasparenza e pubblicità, rende altresì più snelle le procedure di alienazione garantendo le scelte più convenienti per l’Amministrazione”. Rispetto al testo originario, il Piano è giunto in aula con emendamenti migliorativi della I Commissione consiliare “Che- ha sottolineato il vice presidente Andrea Buccheri- mettono in evidenza i criteri di trasparenza, pubblicità ed accelerazione dell’iter procedurale, richiamando il rispetto del Codice dei beni culturali e del paesaggio”.

Precedentemente l’Aula aveva approvato una mozione che impegna la Giunta ad “utilizzare parte dei proventi derivanti dalla tassa di soggiorno per finanziare la realizzazione dei solarium pubblici e dei servizi connessi alla balneazione quali docce e bagni pubblici”. La mozione, illustrata in aula dal consigliere Ferdinando Messina ma firmata da diversi gruppi consiliari ( Cantiere Siracusa, Siracusa protagonista con Vinciullo, Amo Siracusa, Progetto Siracusa e da Giuseppe Impallomeni) è stata poi integrata con l’invito all’Amministrazione comunale ad adottare un provvedimento di urgenza per “l’autorizzazione all’applicazione dell’esercizio vincolato relativo all’intervento di adeguamento per l’ottenimento dell’agibilità e l’omologazione del campo di calcio di via Pachino”. Al dibattito hanno dato il loro contributo i consiglieri Vinci, Reale, Buonomo, Ficara, Costantino Muccio, Zappalà, La Mesa e Basile.

Approvato inoltre il riconoscimento di un debito fuori bilancio per una causa di lavoro; è stato invece ritirato dal proponente, il consigliere Salvatore Costantino Muccio, il punto riguardante una modifica del “Regolamento per il rilascio di autorizzazioni noleggio con conducente mediante l’utilizzo di velocipedi e di motocarrozzette con conducente” che prevedeva il passaggio dalle attuali 5 a 10 delle autorizzazioni per motocarrozzette e velocipedi.

Consiglio di nuovo in aula alle 18.30.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*