Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa, operazione antidroga: la squadra mobile sequestra cocaina marijuana e hascisc 

Siracusa, operazione antidroga: la squadra mobile sequestra cocaina marijuana e hascisc 

Nell’ambito del contrasto alle “Piazze di Spaccio”. La Polizia di   Stato su delega della Procura della Repubblica di Siracusa rimuove e sequestra i portoni e i cancelli apposti abusivamente per presidiare l’illecita attività di spaccio che si svolge in alcuni quartieri della città; nell’occasione hanno sequestrato stupefacente, in particolare cocaina, marijuana, hascisc, nonché denaro provento dell’attività illecita.

Nella mattinata di ieri, gli uomini della Polizia di Stato, ed in particolare della Squadra Mobile, dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Sez. Volanti – e del Nucleo Cinofili della Questura di Catania – Antidroga– conduttori del cane “App”,  su delega della Procura della Repubblica di Siracusa, hanno rimosso e sequestrati dei cancelli e portoni in metallo apposti abusivamente dinanzi ad alcuni accessi condominiali dei complessi di edilizia popolare insistenti in via Italia ed in via Santi Amato.

I manufatti sono stati infatti collocati a presidio dell’attività di spaccio di stupefacenti che illegalmente viene effettuata in quelle zone e che la Polizia di Stato negli ultimi mesi – nell’ambito della costante ed incisiva attività di prevenzione e repressione – ha fortemente contrastato, con numerosi arresti, denunce e sequestri di droga.

Inoltre, i poliziotti, all’interno dell’androne del condominio di via Italia, hanno sequestrato a carico di ignoti vario stupefacente, cocaina per 30 grammi, marijuana per 27 grammi ed hascisc per 22 grammi, oltre a denaro per circa 750 euro, frutto dell’attività di spaccio.

Sequestro dei cancelli e portoni, veri e propri “fortini” collocati a presidio delle piazze di spaccio di Via Italia e via Santi Amato

In particolare, i poliziotti della Squadra Mobile e dell’U.P.G.S.P., su delega della Procura della Repubblica di Siracusa, hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo dei cancelli, portoni, grate in metallo, collocati in corrispondenza di androni condominiali adibiti a vere e propri mercati dello spaccio, nei complessi residenziali di edilizia economico popolare della zona di via Italia e via Santi Amato,

Entrambi i siti erano stati oggetto di numerosissimi interventi di polizia nei mesi scorsi. I poliziotti delle Volanti e della Squadra Mobile soltanto grazie alla loro caparbietà erano riusciti a recuperare lo stupefacente, in quanto i soggetti poi arrestati o denunciati avevano ogni volta tentato di disfarsene o scappando verso i terrazzi condominiali, poiché i pusher sfruttando il vantaggio delle difese passive quali robusti portoni e cancelli in metallo, i quali rallentavano/anticipavano l’azione di polizia – oltre a sorvegliare tutti i residenti del complesso, costretti a subire lo smacco  oltre a quello di assistere al mercato della droga sotto i loro occhi, di vedersi inibito l’accesso alla loro stessa abitazione – per dileguarsi prima che i poliziotti potessero accedere all’interno dei condomini.

Già alla fine dello scorso mese di dicembre, poco più di una settimana fa, analoghi manufatti posti a presidio delle due piazze di spaccio, erano stati rimossi a seguito di un precedente decreto di sequestro preventivo emesso dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Nell’occasione, i poliziotti avevano arrestato due pusher e sequestrato cospicui quantitativi di droga.

Ciò nonostante, ancora una volta presso i due siti erano stati nuovamente installati portoni, grate e cancelli abusivi che limitavano l’accesso alle scale condominiali, agevolando l’attività di spaccio.

Ancora una volta però la Procura della Repubblica di Siracusa, a seguito delle risultanze investigative fornite dalla Polizia di Stato di Siracusa – che si era prodigata nuovamente con denunce per detenzione e segnalazioni per uso personale, nonché sequestri di sostanza stupefacenti nelle due aree – prontamente emanava un nuovo decreto di sequestro preventivo delle installazioni abusive.

Pertanto, nella giornata di ieri, i cancelli, i portoni, venivano pertanto rimossi – anche con la collaborazione del Comando Vigili del Fuoco di Siracusa prontamente e intervenuti – e sequestrati, restituendo così la libertà a tutte le persone lì residenti, costrette a subire, persino l’impossibilità di entrare od uscire in casa propria.

Nell’occasione veniva blocca nuovamente l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, sequestrando altra droga, che già dalle prime ore del mattino aveva fruttato circa 750 euro, come testimoniato dalla somma sequestrata.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube