Google+

Siracusa, parcheggio selvaggio, auto abbandonate o in riparazione: la Municipale si dota dello Street control

E’ guerra aperta al parcheggio selvaggio. La Polizia municipale ha deciso di debellare il fenomeno delle doppie file nel centro storico e nelle zone maggiormente interessate da intenso traffico veicolare. Dai prossimi giorni infatti la “Municipale” avrà in dotazione una telecamera montata sugli autoveicoli di servizio che filmerà, al semplice passaggio del mezzo, le auto in doppia fila con conseguente verbale a carico del trasgressore. La telecamera verrà utilizzata anche per individuare e sanzionare gli utenti della strada non in regola con gli obblighi assicurativi e di revisione dei mezzi.

“Un deciso cambio di passo verso il contrasto a comportamenti stradali non più tollerabili, quale ad esempio, il persistente fenomeno delle doppie file nel centro storico e nelle zone maggiormente interessate da intenso traffico veicolare”: lo dichiara il sindaco, Francesco Italia, che aggiunge: “Ho fortemente voluto lo “Street control” come ulteriore strumento di supporto all’attività della Polizia municipale. Sarà un mezzo non solo di dissuasione dai comportamenti stradali scorretti, ma anche di tutela per gli utenti della strada che reclamano a gran voce il rispetto delle regole. Sono convintissimo che la gente lo considererà un utilissimo alleato per combattere la maleducazione stradale”.

Le aree maggiormente interessate saranno il centro storico di Ortigia, la zona Umbertina, e le area di corso Gelone, viale Teocrito, viale Teracati, via Tisia, viale Zecchino, Santa Panagia. Nelle aree interessate, nei prossimi giorni, saranno installati i cartelli segnalatori indicanti che il periodico ricorso allo “street control”.

“Una volta a regime- dichiara il Comandante della Polizia municipale, Enzo Miccoli- lo street control permetterà una maggiore fluidità di circolazione ed un deciso contrasto ai fenomeni di irregolarità di comportamenti stradali; oltre al miglioramento della qualità della pedonalizzazione e della tutela del bene sicurezza urbana, che aumenterà le condizione di vivibilità dei luoghi interessati dal controllo”.

Lo “street control”, già utilizzato e collaudato nelle principali città italiane, ha dato eccellenti risultati in termini non solo sanzionatori ma soprattutto di dissuasione dal comportamento irregolare degli utenti della strada.

Una nuova condizione per tentare di eliminare il disagio veicolare creato dalle auto in riparazione nella pubblica via; macchine e moto che ingombrano la strada stringendo la carreggiata.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*