Home / Primo Piano / Siracusa, protestano i lavoratori del gruppo “Fortè”: saltato l’incontro per il passaggio del personale ad Apulia

Siracusa, protestano i lavoratori del gruppo “Fortè”: saltato l’incontro per il passaggio del personale ad Apulia

In presidio spontaneo i lavoratori di Fortè dei p.vendita di Siracusa, Noto, Pachino e canicattini bagni . Oggi è saltato l’incontro fondamentale per il passaggio del personale in capo ad Apulia distribuzione. I lavoratori chiedono pertanto chiarezza.
“ L’azienda cominci a rispettare gli accordi sul rientro dei debiti e riveda le sue proposte che al momento non sono accettabili, pensare di saldare  le mensilità pregresse in 24 comode rate mensili. L’azienda ha ritirato il piano di ristrutturazione e chiesto l’amministrazione straordinaria al Tribunale di Catania. Serve chiarezza per queste famiglie e le proposte di acquisto di Apulia sulle deroghe al Ccnl sono irriguardose nei confronti di chi lavora da oltre 10 anni per questa azienda. Manteniamo alta l’attenzione su una vertenza dai tratti drammatici  che vede interessati oltre 20 lavoratori della nostra provincia. Da mesi i p. Vendita sono ridotti a lumicino, senza merce e ciò mortifica ulteriormente la dignità e la professionalità di questi lavoratori.” Queste le affermazioni di Alessandro Vasquez, Seg. Gen. Prov.le Filcams

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube