Google+
Ultime Notizie

Siracusa. Via Vanvitelli: terra di nessuno, degrado, bassa tensione, marciapiedi traballanti e spazzatura

La via Vanvitelli è un budello di strada pericolosa al solo transitare. Una delle più sporche e disordinata via di Siracusa. “Marciapiedi traballanti, causa che ha mandato all’ospedale un’anziana signora. Quella strada – denunciano i residente – è da anni una gruviera, crocevia della droga, di rumori infernali, nella condizione del peggior degrado. La spazzatura è raccolta a singhiozzo; moto con giovani alla guida che a qualsiasi ora strombazzano e girano per quella strada per raggiungere il più panoramico viale Zecchino e a tutto gas e sfrecciano incuranti del pericolo tra auto e pedoni, senza alcun intervento da parte della polizia e dei vigili urbani che a quell’ora non rispondono più nemmeno al telefono. Le strisce pedonali sono ormai scancellate e i segnali stradali orizzontali e verticali sono solo ombrelli per uccelli. Il limite di velocità è altissimo, i residenti avevano chiesto al presidente di circoscrizione di fissarlo a trenta km orari, come in via Antonello da Messina, ma dal Comune fanno orecchio da mercante”.

Insiste poi in tutta quella zona che si espande anche nelle strade limitrofe il grave problema dell’energia elettrica a intermittenza con la media che registra a volte abbondantemente una tensione sotto i 220 necessari. “Il disagio, dicono i residenti, si è verificato da quando l’Enel anni fa, dopo un brutto guasto che bruciò i fili della corrente che scorrono tra i palazzi e la vicina cabina elettrica scoppiò il trasformatore. L’inconveniente è stato segnalato in tutte le salse ma da e-distribuzione orecchio da mercante. Insomma, uno spicchio di terra di nessuno, maledetto, in pieno centro cittadino, dove la civiltà pare non essere ancora del tutto arrivata”.

C.A.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*