Google+

Sisma ’90, Zappulla: basta contenziosi, via ai rimborsi

“Ci spiace dover constatare che gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate stanno inopinatamente proseguendo il contenzioso con i contribuenti siciliani delle province colpite dal sisma del 1990, contribuenti che hanno invece pieno diritto ad ottenere i rimborsi per le imposte pagate nel triennio 90-92. Per questo abbiamo chiesto un incontro urgente con il direttore dell’Agenzia, Attilio Befera, da cui ci aspettiamo un definitivo chiarimento su una vicenda paradossale e che si protrae da troppi anni”.

Lo affermano i parlamentari nazionali del Partito Democratico,  Pippo Zappulla e Giuseppe Berretta che hanno chiesto al direttore dell’Agenzia delle Entrate, Befera un incontro urgente per discutere le problematiche relative ai rimborsi delle imposte che spettano ai contribuenti delle province di Catania, Ragusa e Siracusa.

“Ci arrivano da più parti, infatti – proseguono  Zappulla e Berretta – notizie della inspiegabile prosecuzione del contenzioso da parte degli uffici territoriali dell’Agenzia. Un atteggiamento, questo, che è in palese contrasto con quanto previsto dalla direttiva 1/2013 dell’Agenzia delle Entrate stessa, con cui si invitavano le strutture territoriali ad abbandonare le controversie concernenti la spettanza di rimborso in favore di soggetti che non esercitano attività economica di impresa o di lavoro autonomo”.

Zappulla e Berretta che più volte sono intervenuti sulla vicenda anche con iniziative parlamentari, da ultimo nel mese di marzo, avevano ottenuto da Befera rassicurazioni sulla decisione dell’Agenzia di abbandonare le controversie pendenti e di procedere dunque alla erogazione del rimborso senza che si proseguissero i contenziosi.

“Rassicurazioni e direttive ufficiali – concludono Zappulla e Berretta – che sono purtroppo smentite dai fatti”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*