Google+
Ultime Notizie

Sistema Siracusa”: Calafiore sentito dalla Procura di Messina sui rapporti di Amara con la Gdf e la magistratura romana

Si girano le ultime scene giudiziarie preliminari prima dell’eventuale processo dell’inchiesta del primo troncone del “Sistema Siracusa” alla Procura di Messina, a pochi giorni dalla scadenza dei termini della notifica delle richieste dei pubblici ministeri entro fine mese. Dagli ambienti giudiziari, rimbalza la notizia che Giuseppe Calafiore questa mattina sarebbe stato sentito dai Pm della procura peloritana su alcuni punti che sarebbero in palese contraddizione con le dichiarazioni rese da Amara. Per specificare le sue dichiarazioni sui sospetti dell’esistenza di una possibile talpa nella Guardia di finanza di Roma che avrebbe consegnato le Cnr ad Amara, o addirittura con delle Pen drive; Calafiore si sarebbe limitato a spiegare quello che era di sua conoscenza nei rapporti di Amara con la Gdf e con la magistratura. Nulla trapela invece sui particolari di questi o altri chiarimenti avvenuti durante l’incontro tra i magistrati e Giuseppe Calafiore.

Intanto dopo una serie d’istanze e di richieste di trasferimento dei vari tronconi d’indagine a Roma o Milano, circola con insistenza la voce che per quello che riguarda la vicenda del giudice Mineo dovrebbe essere trasferito a Roma, mentre il resto resterebbe a Messina.

Buona parte delle inchieste rimarrebbero a Messina, compreso la vicenda Longo e i consulenti che potrebbero scegliere, il patteggiamento o andare in abbreviato. Sostanzialmente se non confluisce l’indagine madre di Milano, su Messina resterebbe poca cosa.

C.A.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*