Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Speed marathon, la Polstrada contro gli eccessi di velocità

Speed marathon, la Polstrada contro gli eccessi di velocità

Si è  conclusa la “Speed Marathon”, una iniziativa europea di sensibilizzazione contro l’eccesso di velocità, cui ha aderito la Polizia Stradale Italiana, promossa dal network europeo delle Polizie Stradali TISPOL, del quale l’Italia ha la presidenza dal mese di ottobre 2016, che ha programmato nel periodo dal 16 al 22 aprile 2018 l’effettuazione della campagna europea congiunta denominata “Speed” (Velocità).
In particolare mercoledì 18 aprile 2018, dalle ore 6,00 e fino alle ore 6,00 del 19 aprile 2018, è stata una giornata di controlli a tappeto che ha visto impegnate le pattuglie della Polizia Stradale su tutte le strade e autostrade del Paese, compresa la provincia di Siracusa.
In occasione della citata operazione “Speed”, la Polstrada di Siracusa ha predisposto lungo la tratta autostradale Siracusa-Catania l’effettuazione di mirati controlli ai veicoli, al fine di attuare una intensa attività di prevenzione e repressione del superamento dei limiti di velocità,
Particolare attenzione è stata rivolta ai conducenti degli autobus e del trasporto merci, nei confronti dei quali sono state accertate e contestate nr. 3 infrazioni per eccesso di velocità. Sono stati sorpresi, inoltre, nr. 110 conducenti di veicoli che non rispettavano il limite di velocità imposto sull’autostrada Siracusa-Catania, che si ricorda è di 110 Km/h per la tratta Siracusa-Augusta e di 130 Km/h per il tratto Augusta-Catania. Detti controlli sono stati, altresì, richiesti e concordati in sede di Conferenza provinciale permanente costituita presso la Prefettura di Siracusa, al fine di infrenare le morti legate all’eccesso di velocità.
Detti servizi saranno ripetuti nel corso dei prossimi mesi, soprattutto in occasione delle giornate festive.
Per completezza di informazione si ricorda che TISPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono 31 paesi europei tra cui tutti gli Stati membri. L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che da ottobre 2016 ha assunto la presidenza del gruppo.
L’Organizzazione sviluppa una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011-2020. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutta Europa, all’interno di specifiche aree strategiche.
L’obiettivo di queste operazioni è quello di elevare gli “standards” di sicurezza sulle strade, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte, i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo TISPOL.
In particolare lo scopo della maratona “Speed”, appena conclusa, è stato quello di ridurre il numero di vittime da incidente stradale causati dal mancato rispetto dei limiti di velocità.
L’iniziativa si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione promosse dall’Unione Europea per il periodo 2011-2020 con l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero dei feriti gravi in Europa e nel mondo.
Quest’azione combinata a livello europeo ha avuto la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti ed utenti della strada che nello stesso momento tutte le forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea stavano operando con le medesime modalità, strumenti omogenei ed un obiettivo comune.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube