Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Stop alla plastica: pulizia delle spiagge

Stop alla plastica: pulizia delle spiagge

E’ un mare in fortissima sofferenza quello che si sta preparando a riaccoglierci dopo un inverno lungo e complicato. Le immagini che rimbalzano dalle coste dello Sri Lanka con la gigantesca portacontainer che si sta inabissando, inesorabilmente con tutto il suo carico altamente inquinante dopo aver bruciato per quasi due settimane, ce lo ricordano drammaticamente. Ma anche alle nostre latitudini lo stato di sofferenza è evidente: nel solo Mediterraneo ogni anno finiscono in mare 570mila tonnellate di plastica. E’ come se ogni minuto venissero gettate nel mare nostrum 33.800 bottiglie di plastica!
E’ anche alla luce di “numeri” così dolorosamente espliciti che, simbolicamente all’indomani della Giornata Mondiale dell’Ambiente che si celebra oggi, Onda Più ha organizzato in collaborazione con Plastic Free Onlus una pulizia straordinaria della spiaggia “Serra”, il tratto di litorale di pubblica fruizione posto lungo via La Maddalena (nei pressi dell’Ostrica Park). L’iniziativa, che rientra nel piano delle azioni di responsabilità sociale e di promozione di buone prassi all’insegna della sostenibilità ambientale di Onda Più, tra le prime in Italia a lanciare un prodotto di smart metering – EFFI100 – per incentivare un consumo energetico responsabile, segna anche l’avvio della collaborazione con Plastic Free Odv Onlus, associazione di volontariato che ha come mission informare e sensibilizzare sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, e che ha già all’attivo – benché sia nata soltanto meno di due anni fa – diverse centinaia di appuntamenti svolti in diverse parti d’Italia con il coinvolgimento di decine di migliaia di volontari.
L’appuntamento è, dunque, per domenica 6 giugno alle ore 9 (spiaggia Serra – Ostrica Park) e chi volesse aggregarsi, in veste di volontario, potrà farlo registrandosi sul sito di Plastic Free (www.plasticfreeonlus.it). Unico ma indispensabile requisito: essere “armati” di buona volontà per vincere, tutti assieme, una sfida che ha in palio il nostro stesso futuro.

Onda Più fa parte del Gruppo Onda, attivo da quasi 20 anni è nato agli albori della liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica con la sua sede principale a Siracusa. Nel 2013 ha acquisto Energit, leader nel mercato in Sardegna ed è conosciuto nel settore come l’operatore delle isole. Un ufficio a Roma e circa 50 addetti, con un indotto di altrettante persone nei servizi e nelle vendite. Serve più di 40mila clienti finali, prevalentemente concentrati nelle isole e si proietta ad un fatturato consolidato di quasi 40M€. Ha investito negli anni cifre consistenti (supportato anche dai fondi comunitari) per essere pioniere nell’innovazione di settore ed ha lanciato da poco effi100, uno smart meter subito ribattezzato la killer application in grado di leggere i singoli consumi a casa degli utenti.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube