Google+
La deputata siracusana, Daniela Ternullo.

Ternullo: “Emergenza medici al Trigona? Intese con i privati”

È datata 6 giugno scorso, la mia interrogazione parlamentare sulla Sanità Siracusana dove evidenziavo quello che si è discusso all’incontro avvenuto ieri mattina 9 giugno durato circa tre ore, presso gli uffici dell’ASP di Siracusa, rappresentata dal Direttore Sanitario Dr.Ficarra e la VI commissione parlamentare regionale alla Sanità. Individuazione dell’area per la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa e le criticità dei pronto soccorso di Noto ed Avola sono stati i temi principali affrontati durante la lunga discussione.
Mi ritengo molto soddisfatta delle risposte che il governo Musumeci e in questo caso l’assessore Razza hanno prodotto per quanto riguarda l’ospedale di Siracusa con l’aumento del finanziamento e realizzazione di un DEA di secondo livello anche per l’ospedale di Siracusa.
In merito ad Avola Noto dico che
In virtù delle condizioni non idonee all’apertura relative al pronto soccorso dell’ospedale di Avola( nonostante fosse in rete) va trovata una soluzione affinché il pronto soccorso di Noto possa offrire il servizio di operatività consona a quello che è un pronto soccorso stesso.
Attendendo la chiusura del bando in itinere formulato dall’Asp e pubblicato dal direttore generale sanitario ,spero che possa essere da soluzione per il reinserimento di risorse data la carenza attuale del personale motivo che ha portato alla repentina chiusura del pronto soccorso.
qualora il bando non produca effetto , chiedo di intervenire nel limite della legalità e nel rispetto delle leggi,tramite stipula convenzione con enti privati , il tutto per garantire e ridare efficenza e sicurezza al pronto soccorso stesso nell’attesa del completamento dei lavori su quello di Avola.
La salute è un diritto e pertanto va tutelata e rispettata in tutte le sue forme.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*