Home / Se te lo fossi perso / Politica / Terzo ponte pedonale e il progetto chiuso nei cassetti del Comune

Terzo ponte pedonale e il progetto chiuso nei cassetti del Comune

“Realizzare il terzo ponte di Ortigia con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza annunciati dall’Amministrazione comunale è impossibile”. Questo significa realizzare un’infrastruttura che possa sopportare anche il peso del traffico automobilistico. Per l’opera, che servirà anche in caso di fuga, è stato affidato – spiega una nota del movimento – allo studio di progettazione dell’architetto padovano Lorenzo Attolico un incarico esterno di oltre 9 mila euro per un’opera di 700 mila euro, per un collegamento di circa 40 metri tra Riva della Posta e Riva Forte Gallo”.
Ma su questo progetto esiste un progetto che giace nei cassetti del Comune.
“Si tratta del progetto – afferma il leader del movimento, Mangiafico – redatto dall’ingegnere Giuseppe Mallandrino di Palermo per il Comune di Siracusa il primo giugno 2006 e approvato dal Genio Civile in data nell’aprile 2008, riguardante un ponte di collegamento tra le stesse rive oggi individuate dalla nostra Amministrazione. L’opera avrebbe una lunghezza di 42 metri, analoga a quella presentata dal sindaco, ma un costo di quasi 4 milioni di euro”. Per questa ragione, “Civico4” esprime forti perplessità in relazione ai costi forniti dall’Amministrazione comunale e sul rischio che in futuro possano emergere ulteriori spese a carico della comunità siracusana.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*