Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Traffico di cittadinanza: l’agente conferma: “Pagavo i funzionari”
Il commissariato di pubblica sicurezza di Augusta

Traffico di cittadinanza: l’agente conferma: “Pagavo i funzionari”

Ha ammesso in parte le proprie responsabilità Cleber Zanatta, il titolare dell’omonima agenzia di disbrigo pratiche, principale indagato nell’ambito dell’operazione “Siracusao meravigliao”, portata a termine dai poliziotti del commissariato di Augusta, attorno a un traffico di cittadinanza a favore di cittadini brasiliani. Zanatta è comparso, insieme con la moglie Sabrina Dos Santos, il fratello Diego Zanatta, 2 impiegati del comune di Floridia, uno di Augusta e uno di Siracusa, sono comparsi ieri mattina davanti al gip del tribunale, Michele Consiglio, per sottoporsi a interrogatorio di garanzia.

L’unico che si è avvalso della facoltà di non rispondere è stato il floridiano Angelo Zappulla, responsabile Stato Civile del Comune di Floridia. Mentre Cleber Zanatta ha sostanzialmente confermato di avere pagato i funzionari indagati per ottenere in cambio il rilascio delle false attestazioni e certificati con dati manomessi, tutti gli altri hanno negato ogni circostanza, in particolare Antonio Mameli, responsabile Ufficio anagrafe del Comune di Augusta, Carmelo Lo Giudice, impiegato dell’Ufficio Stato Civile del Comune di Floridia, e Roberto Lombardo, impiegato del Comune di Siracusa, la cui posizione è più sfumata e pertanto il pm Tommaso Pagano ha proposto la misura cautelare dell’interdizione dall’attività professionale.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*