Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Vinciullo: Altare marmoreo della Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro, aggiudicata la gara.

Vinciullo: Altare marmoreo della Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro, aggiudicata la gara.

Siracusa, 20 marzo 2019: Con Determina della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, è stata aggiudicata la gara per i lavori di restauro per il recupero dell’Altare marmoreo ubicato all’interno del Tempietto della Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro in Siracusa. Lo comunica Vincenzo Vinciullo, Presidente emerito della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.
L’importo complessivo a disposizione per l’esecuzione dei lavori era pari a 105.232,63 euro, ma, grazie al ribasso d’asta, verranno spesi solamente 56.800,00 euro.
I lavori di recupero dell’altare marmoreo consistono in “smontaggio dell’altare esistente, pulitura e stuccature per tutta la superficie, rilievo mediante laser scanner 3D finalizzato alla ricostruzione di eventuali elementi mancanti, mappatura di tutti gli elementi marmorei, permiature con barre in vetro resina e resina epossidiche, rimontaggio e ricollocazione degli elementi in marmo compresi ancoraggi alla muratura, integrazione di elementi marmorei policromi mancanti, protezione superficiali del paramento marmoreo per tutta:la superficie.
Come si ricorderà, l’iter per il recupero dell’Altare marmoreo era iniziato nel 2009, con la richiesta di finanziamento dei lavori.
In seguito, l’opera era stata inserita fra quelle finanziate nella Legge 12 maggio 2010 n.11, “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2010” e pubblicata sulla GURS del 14 maggio 2010, al numero 196.
Con la caduta anticipata della Legislatura, ha proseguito Vinciullo, il finanziamento era venuto meno e, di conseguenza, ho dovuto nuovamente seguire il percorso per giungere a un nuovo finanziamento che è stato inserito nel Masterplan del Mezzogiorno – Patto per il Sud – Regione Sicilia – Elenco interventi finanziati a valere sulle risorse FCS 2014-2020 “Patto per il Sud – seconda fase – Allegato A al D.D. 4385 del 2 agosto 2017.
Come si ricorderà, ha proseguito Vinciullo, il Patto per il Sud è stato firmato il 10 settembre 2010 e per gli interventi sui Poli dei beni culturali ad alta attrattività turistica era stata prevista una dotazione complessiva per l’Esercizio finanziario 2017, di cui sono stato il relatore, oltre che Presidente della Commissione che lo ha esaminato, pari a 5.085.446,99 euro.
La ditta vincitrice della gara, adesso, dovrà completare i lavori entro 90 giorni dal verbale di consegna degli stessi.
Un altro risultato importante per la città di Siracusa, ha concluso Vinciullo, sta così per giungere alla sua conclusione, un’altra dimostrazione del buon lavoro da me svolto nella scorsa Legislatura, che, ancora oggi, continua a produrre i suoi effetti positivi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube