Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Augusta, Pmi day: gli studenti Ipsia in azienda meccanica

Augusta, Pmi day: gli studenti Ipsia in azienda meccanica

Il “Pmi day” e si è svolto allo Stabilimento della azienda Giovanni Armarù  in contrada Cusumano – Augusta, che produce componenti meccaniche. L’iniziativa ha visto quest’anno la partecipazione di 40 alunni della quarta e quinta classe meccanica dell’istituto Federico II di Svevia sede coordinata dell’Ipsia di Siracusa accompagnati dalla Vice Preside prof.ssa Rosangela Corallo e dai professori Maria Ferrante Antonio Casinotti e Claudio Piazza. Gli studenti sono stato ricevuti dal responsabile dell’azienda Rosario Amaru’  che è anche Vice Presidente nazionale della Piccola Industria di Confindustria e dai collaboratori tecnici della Amarù che hanno presentato l’azienda, quello che fa e hanno fatto visitare l’impianto ai ragazzi. Erano presenti la Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Siracusa, Silvia Saraceno, il Vice Presidente del Comitato Regionale Piccola Industria di Confindustria Sicilia Seby Bongiovanni,  il presidente dei giovani imprenditori di Confindustria Siracusa Gianni Balistreri, il rappresentante dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Aldo Mantineo.
“Anche quest’anno – afferma la Presidente della Piccola Industria di Confindustria Siracusa, Silvia Saraceno – abbiamo portato i giovani a diretto contatto con la realtà delle imprese, per mostrare loro che il nostro lavoro è fatto di impegno  concreto e di passione, a fianco ai nostri collaboratori e con lo sguardo sempre rivolto al cambiamento e aperto al nuovo. Vogliamo dire ai ragazzi che devono guardare al futuro con ottimismo, divenendone protagonisti. Abbiamo portato i giovani nella fabbrica di Amarù – prosegue Saraceno – per promuovere la diffusione della cultura d’impresa, ma anche perché riteniamo di poter contribuire in questo modo ad avvicinare sempre di più scuola e lavoro. In questa fase la crescita dell’occupazione giovanile è la grande sfida che abbiamo di fronte”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*