Google+

Ambiente

Completata la messa in sicurezza dei cumuli di cenere di pirite a Thapsos

Ultimata la messa in sicurezza della cenere di pirite presente a Thapsos, così come da progetto approvato dal Ministero dell’Ambiente. Un passaggio obbligato, che fa parte della cosiddetta “Fase 1”. Il prossimo passo sarà la presentazione del progetto, in sede di conferenza di servizi, per poter risolvere definitivamente un problema che si trascina ormai da 10 anni. La novità della ...

Continua »

Augusta. Don Palmiro Prisutto chiede al presidente della Repubblica una medaglia al valore per le vittime del cancro e i bambini malformati.

Il Presidente della Repubblica, o Capo dello Stato che dir si voglia, rappresenta l’unità nazionale e svolge la funzione di garante degli equilibri costituzionali, sopra gli altri organi governativi. Non è titolare di un potere specifico ma partecipa all’esercizio di tutti i poteri con ruolo di coordinamento e supervisione. Il suo incarico è ripartito nelle seguenti funzioni: quella legislativa, esecutiva e giudiziaria. ...

Continua »

Melilli. Il 21 novembre Consiglio comunale straordinario aperto su “Salute e Ambiente”

Il 21 novembre si terrà a Melilli un consiglio comunale straordinario aperto dal tema “Salute e Ambiente” con lo scopo di dibattere “le problematiche attuali e le determinazioni conseguenziali”. A proporre e organizzare l’evento, con la preventiva raccolta delle firme, è stato il “Comitato Ambientale Melilli”, che si è speso per il raggiungimento dell’obiettivo di portare all’attenzione della pubblica opinione ...

Continua »

Siracusa. Filctem, Femca e Uiltec: “ Bene l’avvio delle bonifiche, attenzione alla politica degli annunci, al territorio serve la reindustrializzazione ”

“I messaggi lanciati dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, nel corso della sua visita a Siracusa, sono indubbiamente positivi, il nostro territorio ha necessità di rilanciare le operazioni di bonifica per risanare i guasti prodotti da decenni di industrializzazione selvaggia. Lo dichiarano Giuseppe D’Aquila, Emanuele D’ignoti Parenti ed Andrea Bottaro rispettivamente segretari generali di Filctem-Cgil, Femc-Cisl e Uiltec-Uil di Siracusa. Ci ...

Continua »

Siracusa. Inquinamento: la visita del ministro Costa tra incontri, speranze, certezze, dubbi e l’assenza delle industrie private

Durante la sua visita a Siracusa il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha intercalato il suo ragionamento parlando di “inizio”. Di una nuova fase per le bonifiche e il controllo dell’inquinamento, lanciando un segnale distensivo alle industrie private e alla popolazione che da qualche tempo protesta e denuncia l’inquinamento selvaggio. Ha dichiarato che l’effetto finale deve essere quello di liberarsi di tutte ...

Continua »

Visita ministro Costa a Siracusa: Eni, valore agli interventi ambientali che vedono da anni la società impegnata presso il Sito Priolo

Il ministro del’Ambiente Costa in Prefettura a Siracusa ha incontrato i sindaci dell’area industriale. Il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, il sindaco di Melilli, Peppe Carta, il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro; per il Comune di Siracusa l’assessore all’ambiente, Andrea Buccheri. Il ministro Costa ha incontrato i rappresentanti dei comitato e gruppi ambientalisti locali che gli hanno elencato le tante ...

Continua »

Siracusa. “Fermiamo l’inquinamento”, consegnate 175mila firme al ministro dell’Ambiente Costa

Si è tenuta questa mattina, presso la sede della Regione Sicilia a Catania, la consegna di oltre 175.000 firme al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa della petizione per fermare l’inquinamento nel quadrilatero industriale di Siracusa, Melilli, Augusta e Priolo, lanciata a gennaio da Giuseppe Patti su Change.org (change.org/siracusa). Durante l’incontro, il Ministro Costa ha sollecitato la trasmissione dei dati inquinanti da ...

Continua »

Studio Sentieri. Quinto Rapporto 2019, Siti inquinati compreso quello siracusano: aumentano mortalità e i malati cronici

  Vale la pena ricordarlo in occasione della venuta del Ministro dell’Ambiente Costa nel Sito più inquinato d’Italia dopo Taranto. Nel Sito denominato Priolo l’aria a tratti è irrespirabile, la puzza irresistibile, le colonne di fumo variopinto s’innalzano sinistre verso il cielo, specie di notte, fiumi di percolato che quando piove scorrono dalle discariche verso il mare, i fondali marini ...

Continua »

Inquinamento. Molte industrie fuorilegge: la regola chi inquina paga non si applica, vige l’immunità

Inquinano, sono fuorilegge, ma continuano a produrre e ad avvelenare l’ambiente, la vita in generale e gli esseri umani regolarmente. In Italia gli impianti che non hanno ancora ricevuto tutte le autorizzazioni, l’Aia, la licenza necessaria per uniformarsi ai principi dettati dalla Comunità europea, e nulla osta vari, sono ancora tanti tra acciaierie, raffinerie, centrali elettriche e altro ancora. Tutti nella ...

Continua »