Home / Primo Piano / Comitato scuole Sicure: “Chiediamo uno sforzo di pulizia maggiore nelle scuole, per sanificare gli ambienti”

Comitato scuole Sicure: “Chiediamo uno sforzo di pulizia maggiore nelle scuole, per sanificare gli ambienti”

Non vogliamo assolutamente cavalcare l’onda della psicosi collettiva – premette il Comitato Scuole Sicure di Siracusa – ma da genitori vorremmo dare dei suggerimenti alle dirigenze didattiche del territorio e agli enti con competenze specifiche, affinché anche negli ambienti scolastici possano essere osservate quelle norme igienico-basilari consigliate dall’Oms per contrastare la diffusione del Coronavirus, evitando il potenziale contagio. Tra queste pratiche suggerite – ricorda il Comitato – figura soprattutto la necessità di lavarsi spesso le mani, di farlo almeno qualche decina di secondi in acqua tiepida e preferibilmente con un igienizzante, o comunque un detergente. Bene – sottolinea il Comitato – è risaputo che spesso questi prodotti per l’igiene personale, così come le salviettine monouso o gli asciugatoi elettronici non sono presenti in tutte le scuole, come in diverse manca persino l’acqua calda, quindi invitiamo le scuole ad attrezzarsi, chiedendo ove indispensabile l’intervento dei genitori o utilizzando quei fondi raccolti e da mettere a disposizione della comunità scolastica attraverso le liberalità versate dalla maggioranza delle famiglie degli iscritti”.

“Inoltre – continua il Comitato – un occhio particolare e pulizie sempre più frequenti ed accurate bisogna fare eseguire nelle aule e nei luoghi comuni, dove in questo periodo starnuti e tosse non risparmiano nessuno e gli ambienti, quindi, richiedono maggiore accuratezza nelle operazioni di sanificazione. A tal proposito – sottolinea il Comitato – non possiamo non chiedere di soffermarsi sulla pulizia di termosifoni e filtri degli impianti di condizionamento, spesso trascurati, e dove si annidano germi e batteri in grandi quantità”. “Insomma – conclude il Comitato – chiediamo uno sforzo di pulizia in più, anche perché molte scuole in questi giorni sono interessate da interventi di disinfestazione”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*