Home / Se te lo fossi perso / Politica / Commissione d’inchiesta Scieri, approvata la proposta di legge

Commissione d’inchiesta Scieri, approvata la proposta di legge

la Commissione difesa della Camera dei Deputati ha approvato, senza emendamenti, il testo base della proposta di legge sull’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla morte di Emanuele Scieri che ha riunito i testi presentati dalla sottoscritta e dall’On. Zappulla”. Così Sofia Amoddio, deputato nazionale PD. “Il testo passa per i pareri alla Commissione Bilancio, Giustizia e Affari Costituzionali e successivamente alla Presidenza della Camera che dovrà calendarizzarlo per la discussione ed il voto del parlamento”. “Dopo tanti anni di oblio sulla terribile vicenda di Scieri finalmente si scorge un po’ di speranza”. “Nelle prossime settimane la Camera voterà il testo e individuerà i 21 parlamentari che formeranno la Commissione”.

“Non sono stati presentati emendamenti al testo – precisa Pippo Zappulla – che, quindi, esce dalla Commissione di merito con una sostegno forte e unitario di tutte le forze politiche. Importantissimo viatico, questo, per gli ulteriori passaggi e per essere approvato dalla Camera dei Deputati. Il testo, con il parere della prima, seconda e quinta commissione (rispettivamente Affari Costituzionali, Giustizia e Bilancio) nelle prossime settimane sarà infine posto dalla presidente Boldrini all’ordine del giorno della Camera dei Deputati per la discussione e approvazione nell’aula parlamentare competente.

L’approvazione all’unanimità del testo da parte della commissione di merito rappresenta davvero un passo avanti fondamentale per una Legge che istituisca la Commissione parlamentare d’inchiesta per fare luce e accertare la verità sulla morte di Emanuele Scieri. Una Commissione che sarà composta da 21 deputati, avrà la durata dell’attuale rimanente legislatura, procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria ed entro 60 giorni dalla conclusione delle indagini dovrà predisporre la relazione finale”.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*