Home / Primo Piano / Coronavirus, anche la Soprintendenza chiude i battenti

Coronavirus, anche la Soprintendenza chiude i battenti

Anche la Soprintendenza ai beni culturali chiude gli uffici di piazza Archimede e quelli periferici fino al 31 marzo. L’avviso è stato sottoscritto dalla soprintendente Donatella Aprile e ha effetto a partire da oggi. La disposizione è stata adottata dall’Asp 8 e rientra nel solco delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 attraverso l’adozione di modalità di lavoro agile, il cosiddetto smart working.

“In via eccezionale e provvisoria – è scritto nell’avviso – in concomitanza con il perdurare dello stato di emergenza e per contribuire al contenimento del covid 19, si avvisano gli utenti, gli ordini professionali e gli enti locali che l’Asp ha disposto la chiusura completa di tutte le Strutture e le Sedi degli uffici amministrativi di questa Soprintendenza fino al 31 marzo salvo ulteriori sviluppi.”

L’Ufficio garantirà il normale svolgimento di acquisizione dei progetti, delle istanze e della ordinaria corrispondenza, tramite la posta elettronica e un sistema di protocollo creato per l’emergenza. Eventuali contatti con i funzionari potranno avvenire tramite mail o cellulare. La Soprintendenza ha sospeso i termini dei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza e “adotterà ogni misura idonea ad assicurare la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, sulla base di motivate istanze”.

F. N.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*