Google+

Coronavirus, vertice alla Prefettura di Siracusa

Nella mattinata del 28 febbraio 2020, si è svolta una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, cui – oltre ai vertici delle Forze di polizia – hanno preso parte i Sindaci dei Comuni della provincia, il Direttore Generale dell’ASP di Siracusa e il Dirigente del Servizio Rischi Antropico e Ambientale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile.
Nel corso dell’incontro, il Direttore generale dell’ASP ha illustrato l’organizzazione dei presidi sanitari in funzione delle direttive del Ministero della Salute e dell’Assessorato regionale della Salute, richiamando il decalogo recante le regole di comportamento utili a prevenire la diffusione del virus,reperibile sui siti istituzionali. Ha, altresì, ricordato che sono attivi per la circostanza: il numero di pubblica utilità 1500, il numero verde regionale 800458787 e il 112. Dalla settimana prossima, l’ASP di Siracusa attiverà un numero dedicato di cui sarà data ampia diffusione.
Il rappresentante del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, dopo aver sintetizzato le diverse disposizioni normative intervenute, ha sottolineato l’importanza del coordinamento interistituzionale e dello scambio informativo che ha anche trovato formale compiutezza con la costituzione di un’apposita unità presso la Presidenza della Regione Siciliana in base all’art. 1 dell’Ordinanza n. 2 del 26.2.2020 del Presidente, On.le Nello Musumeci.
I Sindaci, nel rappresentare le preoccupazioni loro prospettate nei giorni scorsi dai cittadini, hanno al contempo posto l’accento sulla complessiva risposta positiva delle comunità, condividendo la necessità di veicolare sempre più capillarmente le informazioni delle autorità competenti, pure al fine di contrastare le fake news suscettibili di generare ingiustificati allarmismi.
A tal proposito, il Prefetto ha ricordato che il Ministero dell’Interno ha invitato i cittadini a non condividere eventuali messaggi di allarme ricevuti e di segnalarli tramite il sito della Polizia postale e delle comunicazioni commissariatodips.it.
A conclusione, il Prefetto, d.ssa Giusi Scaduto, ha ringraziato i presenti per la grande prova di collaborazione istituzionale sin qui assicurata e confermato ogni utile supporto, anche delle Forze dell’ordine per la parte di competenza, ai fini dell’attuazione delle misure che dovessero essere individuate dalle autorità sanitarie e di igiene pubblica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*