Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Dubbi sull’inserimento del porto di Augusta nel recovery planSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Politica / Dubbi sull’inserimento del porto di Augusta nel recovery plan

Dubbi sull’inserimento del porto di Augusta nel recovery plan

“Il piano regionale varato dalla giunta Musumeci per inserirlo nel recovery plan  ha ambiguamente parlato di porto hub del Mediterraneo, senza indicare Augusta che eppure è riconosciuto dall’Europa come porto Core inserito nella rete europea Ten-T. Nonostante le rassicurazioni a parole dell’assessore regionale Marco Falcone, si rafforza con il passare dei giorni il sospetto che si voglia dirottare altrove quelle risorse.

Nei giorni scorsi, la parlamentare di Forza Italia Giusi Bartolozzi, in commissione Trasporti, ha chiesto l’inserimento nel Piano Nazionale di Resilienza del progetto per la realizzazione del porto hub di Gela. “Nonostante svolgessimo le audizioni dei commissari straordinari – dice il deputato siracusano, Paolo Ficara – individuati per le opere del decreto semplificazioni, quindi niente a che fare con il Recovery Plan, l’onorevole Bartolozzi ha fatto riferimento alla proposta di porto hub di Gela inserita nel piano regionale, chiedendone l’inserimento nel PNRR, nonostante il piano approvato dalla giunta Musumeci parlasse genericamente di un “hub del Mediterraneo”. A suo dire, l’inserimento nel Pnrr dell’intervento sarebbe strategico per la Sicilia. Nessun accenno al ben più importante e attivo porto di Augusta, a conferma della miope visione regionale. Evidentemente la collega Bartolozzi, compagna dell’assessore regionale all’Economia, Armao, sa qualcosa che noi non sappiamo. 

A scanso di equivoci – puntualizza Paolo Ficara (M5s) – nessuno pensi di poter giocare con il Recovery Plan e mettere in secondo piano il porto hub di Augusta. Si lavori piuttosto ad ampliare i confini dell’Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Orientale, comprendendo anche Gela, con una visione di sviluppo appunto di ‘Sistema’. Se la Regione non ha alcun interesse verso Siracusa e la sua provincia, sappia che qui a Roma non lesineremo azioni e risorse perchè venga riconosciuto al territorio aretuseo il peso che merita anche alla luce del volume di export ed ai punti di Pil che garantisce per l’intera Sicilia”, conclude il parlamentare siracusano Paolo Ficara.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube