Home / Primo Piano / Eccellenza, il Siracusa vince e si porta a 4 punti dallo Scordia

Eccellenza, il Siracusa vince e si porta a 4 punti dallo Scordia

Giarre: Scordino, Mirenna (86’ Monteforte), Villani, Patanè, Cordima, Mastronardi, Napoli (80’ D’Andrea), Patti, Aleo, Nirelli (76’ Bileggi), Leotta.

A disposizione: Strano, Di Mauro, Russo, Siliato.

All. Breve

Città di Siracusa: Vitale, Liistro, Santamaria, Arena (57’ Santanna), Zappalà, Pettinato, Mascara, Palermo, Strano, D’Agosta (80’ Grasso), Conti (62’ Fichera).

A disposizione: Pandolfo, Carpinteri, Scarano, Montella.

All. Anastasi

Arbitro: Michienzi di Lamezia Terme. Assistenti: Blanco di Acireale e Lo Presti di Messina

Reti: 9’ Strano, 20’ Strano, 54’ Aleo, 95’ Mascara (rig.)

Note: espulsi Villani al 70’ e Monteforte al 93’.

Gli azzurri espugnano il “Regionale” di Giarre grazie ad una prova gagliarda e allungano sullo Scordia, secondo in classifica, bloccato sullo 0 a 0 ad Acireale. Arena e compagni regalano, cosi, un’altra gioia ai propri tifosi vincendo in trasferta l’ennesimo derby. Mister Anastasi schiera Vitale tra i pali, difesa a quattro composta dagli esterni Liistro e Santamaria e della coppia centrale Zappalà-Pettinato. Arena davanti la difesa con Palermo e Conti in mediana. In avanti D’Agosta e Mascara giostrano al fianco di Strano. Il Siracusa parte forte e già al 7’ Mascara ci prova con un esterno destro, Scordino respinge in angolo. Poco dopo, siamo al 9’, Zappalà con un lancio perfetto imbuca Strano che, a tu per tu con Scordino, lo trafigge. Al 17’ D’Agosta sfiora l’eurogol da fuori area con un gran tiro al volo che sfiora l’incrocio dei pali. Il raddoppio giunge poco dopo, quando, al 20’, ancora D’Agosta si invola sulla fascia destra e impegna severamente Scordino che respinge e Strano da pochi passi insacca. Realizzando, cosi, la prima doppietta in maglia azzurra. Gli arerusei, da questo momento in poi, preferiscono girare palla e la prima frazione di gara si chiude cosi senza rischi. Ad inizio ripresa il Giarre accorcia le distanze con Aleo che al 54’ approfitta di una sbavatura difensiva. Al 70’ i gialloblu restano in dieci per l’espulsione di Villani, cacciato fuori dall’arbitro per un fallo da dietro su Strano. Etnei pericolosi all’87’ con Aleo, Vitale salva tutto con un grande intervento di piede. In pieno recupero Santanna recupera palla a metà campo e serve Grasso che supera il proprio avversario e mette in mezzo. Strano, ancora lui, viene atterrato a due passi dalla porta. Rigore ed espulsione di Monteforte. Dal dischetto Mascara non sbaglia e chiude il match sull’ 1 a 3. Per il capitano è il decimo gol in campionato con la maglia del Siracusa. Al termine della gara squadra e staff hanno dedicato il successo odierno all’ultras Ciccio Ficili scomparso un anno fa e che oggi avrebbe compiuto gli anni. Gli azzurri torneranno in campo domenica, 15 febbraio, quando alle ore 15.00, al “Nicola De Simone” sarà di scena il Viagrande.

Acireale-Scordia 0-0
Giarre-Siracusa 1-3
Milazzo-San Pio X 2-1
Rosolini-Modica 1-0

Viagrande-Igea Virtus 0-1

Taormina-Città di Messina 0-1
Vittoria-Castelbuonese 0-2
Riposa: Paternò

CLASSIFICA: Siracusa 45, Scordia 41, Milazzo 40, Viagrande 33, Castelbuonese 33, Acireale 32, Igea Virtus 29, San Pio X 27, Vittoria 26, Modica 23, Paternò 22, Giarre 22, Città di Messina 19, Rosolini 19, Taormina 10

Informazioni su Redazione

Un commento

  1. Usciamo dal regionale di Giarre con tre punti che valgono oro colato, tenuto conto,soprattutto,del risultato di parità tra Acireale e Scordia che ci consente,non solo, di rimanere stabilmente in testa alla classifica ma di allungare il passo nei loro confronti,i quali, peraltro, domenica prossima si dovranno affrontare. Una vittoria meritata e sofferta la nostra; un primo tempo di marca azzurra, una partita giocata, dal primo minuto di gioco,con la giusta determinazione e con uno Strano affamato di goals.Pur tuttavia, i due goals di scarto non sono bastati per chiudere la partita al primo tempo; invece, Aleo, approfittando della disattenzione della nostra difesa ha tesaurizzato una palla che viaggiava nella nostra area ed ha consentito al Giarre di accorciare le distanze e di riaprire la partita. Il Goal di Aleo ha rigenerato i nostri avversari, che nel secondo, ci hanno creduto e ci hanno, a tratti, schiacciato nella nostra area di rigore;insomma,per gran parte del secondo tempo abbiamo avuto vita difficile. Provvidenziali sono state la espulsione di Villani,uno dei migliori giarresi in campo e la miracolosa parata del nostro portierone Vitale, su l’unico tiro di Aleo,che ci ha salvato il risultato. Fatto sta, comunque, che la nostra vittoria è stata netta,meritatissima, conquistata contro una squadra,il Giarre, che è uscito a testa alta. I nostri azzurri possono gioire perchè hanno ripreso la scia di vittorie, interrotta domenica scorsa al De Simone contro il Milazzo. Stadio disastrato o non disastrato,terreno di gioco in pietra lavica o in terra battuta, quando si è più forti si vince e non ci sono alibi che tengono.
    Dalla società del Giarre arrivano i primi commenti; si recrimina per la sconfitta e si danno giudizi negativi nei confronti dell’arbitro MIchienzi,eccone il testo: “Ha lasciato molto a desiderare la direzione di gara del sig. Michienzi..sul goal dell’1-0 di Strano, l’attaccante è sembrato in posizione di offside sul lancio di Zappala’..l’arbitro poi si è reso protagonista di un’espulsione dubbia per entrata di Villani ai danni di Strano..il direttore di gara inoltre ha lasciato correre sul fallo da rigore subìto da Patti;

    “Il Giarre esce comunque a testa alta dal campo al termine del confronto con il Città di Siracusa!! La prestazione dei gialloblù è stata davvero di grande spessore caratteriale!! Soprattutto nel secondo tempo si è ammirata una squadra che ha sfoderato un’organizzazione di gioco ben strutturata!! Sebbene mister Breve si sia insediato da poco, la sua impronta si è vista in materia di qualità di circolazione della palla!!Nuovi automatismi sono emersi dalla gara di oggi!! Aleo, con il suo tiro di sinistro dall’interno dell’area avrebbe potuto regalare ai gialloblù la gioia del pari sull’1-2 per gli aretusei!! La risposta di Vitale sulla botta di Aleo è stata però da grande portiere!!

    Quando si perde c’è sempre l’amaro in bocca e,in una maniera o nell’altra, c’è sempre da recriminare ,anche quando l’evidenza dei fatti dimostra il contrario………………ma le chiacchere sono chiacchere e l’oste vuole i soldi; a noi i tre i punti, a loro le chiacchere.
    Un’ultima considerazione: Io credo che, qualora non avessimo vinto, avremmo vinto per mezzo della carta bollata, perchè i supporters giarresi hanno violato il divieto imposto dalla lega della gara a porte chiuse entrando, dapprima in curva e poi in tribuna;sicuramente la lega adotterà i provvedimenti del caso……almeno credo!!!!!!!!!!!!!!
    Domenica prossima,vincendo noi col Viagrande,in caso di pareggio tra Acireale e Scordia o, di vittoria dell’Acireale, possiamo prenotare ufficialmente il primo posto per la serie D.
    Forza Siracusa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube