Home / News Covid19 / Gestione dell’emergenza, a Siracusa neccessaria un potenziamento dei punti per tamponi
Tamponi all'aeroporto "Costa Smeralda" di Olbia, 8 marzo 2021. ANSA/SIAS

Gestione dell’emergenza, a Siracusa neccessaria un potenziamento dei punti per tamponi

Necessario uno sforzo per garantire un adeguato monitoraggio per i siracusani ed i turisti. Ad oggi solo tre laboratori privati aperti e poche farmacie stanno sostenendo il peso di una massiccia richiesta di tamponi.
Una condizione che sta mettendo a dura prova gli operatori privati e che non garantisce la richiesta degli utenti. In un momento così delicato come quello ferragostano con un numero elevatissimo di visitatori e lo spauracchio della zona gialla CNA considera grave l’assenza di una regia soddisfacente sulle postazioni pubbliche di controllo.
“È necessario potenziare il servizio immediatamente – afferma Rosanna Magnano vice presidente di CNA Siracusa – e dare risposta alla fortissima richiesta da parte della popolazione e dei turisti, impensabile far gravare sui privati questa incombenza, ad oggi un solo punto per effettuare i tamponi esclusivamente per gli avventori del parco della neapolis”.
“Oggi che il green pass è un documento necessario, i cittadini non possono essere abbandonati a se stessi. Una città che ha un’ambizione turistica, in questo modo non accoglie ma rigetta. Non avere hub disponibili 7 giorni su 7 per effettuare tamponi e’ illogico e per questo richiamiamo le istituzioni ad una immediata azione per garantire il servizio”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube