Home / Se te lo fossi perso / Politica / Giustizia e veleni: il Pd riunisce gli organismi direttivi

Giustizia e veleni: il Pd riunisce gli organismi direttivi

Diventa sempre più  urgente la necessità di riunire  gli organismi dirigenti  del Partito Democratico di Siracusa,   con la presenza del responsabile nazionale del settore giustizia, dopo le audizioni della prima commissione del Consiglio Superiore della Magistratura fatte a Siracusa nella sede del Palazzo di Giustizia  e che proseguiranno a Roma. Ad affermarlo è il partito democratico che ha inviato una nota alla stampa.

Le vicende dei veleni in procura sono legate, in qualche modo, anche alle polemiche che, sulle questioni giudiziarie,  in questi anni  hanno coinvolto alcuni esponenti del  Partito Democratico. Di queste polemiche ne voglio ricordare alcune:

1) le continue denunce alla procura, di qualche consigliere comunale o esponenti politici, sulla attività della Amministrazione Comunale;

2) La definizione dell’  amministrazione comunale di Siracusa , da parte della Stampa Regionale e Nazionale, come la più inquisita d’Italia  dopo gli avvisi di garanzia  per i consiglieri , alcuni dipendenti  ed amministratori ;

3) L’esternazione :” qualcuno si dovrà assumere la responsabilità di aver portato la malavita organizzata nel Partito Democratico”. pronunciata dal   Sindaco Giancarlo  Garozzo nella direzione  provinciale del Partito del 12 settembre del 2016 . Il  balletto delle audizioni  delle commissioni antimafia a Palermo con il conseguente sberleffo per il nostro Partito di essere considerato, dagli organi di stampa,  permeabile  al sistema mafioso. Devo ricordare, però, che, anche se non abbiamo ancora    la decisione ufficiale della Commissione Antimafia Nazionale, l’On. Claudio Fava,  vice presidente  della commissione Antimafia Nazionale ,  dichiarò, dopo l’audizione del Sindaco , ” la sensazione è che siamo di fronte ad una querelle politica che ha poco a che fare con i compiti della commissione”;

4) L’attacco, sempre del Sindaco Garozzo, contro alcuni magistrati che lo hanno indagato su alcune questioni per le quali ha ricevuto anche la richiesta di rinvio a giudizio;

5) Le posizioni,in riferimento ai  magistrati, alla  procura e al capo della stessa,  diametralmente opposte a quelle del Sindaco, dell’On. Pippo  Zappulla , fino a qualche giorno fa deputato del PD ( ora  MDP) e , pertanto, dentro la discussione politica. Posizioni che porteranno lo stesso Zappulla , secondo le notizie riportate dalla Stampa, a valutare l’opportunità di presentare una interrogazione parlamentare;

6) le recenti  dichiarazioni di un  pentito di mafia che attacca pesantemente , fra gli altri, l’on. Sofia  Amoddio sulle quali non mi esprimo in quanto non ho letto , al riguardo, nessuna precisazione da parte  della stessa parlamentare.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*