Google+
Da sinistra, il tecnico del Siracusa, Pagana e il presidente Alì.

Il presidente Alì: “Pronto a consegnare al sindaco il Siracusa calcio”

Il presidente Giovanni Alì vuole lasciare il Siracusa calcio. Una decisione sofferta e clamorosa che potrebbe diventare ufficiale lunedì prossimo. Per quella data, il presidente ha convocato una conferenza stampa.

“Sono stanco e non mi diverto più – ha detto – sono fortemente convinto di lasciare il Siracusa”.

La decisione estrema scaturisce dopo gli attacchi al presidente e al sodalizio azzurro di una parte della tifoseria. Contestazione che non è mai mancata e che, a lungo andare, ha spinto il presidente a voler abbandonare il calcio a Siracusa.

“Prima di tutto il rispetto – ha ribadito Alì – che nei miei confronti è sempre mancato.

Facciamo questa partita con Raciti sulla panchina e, poi, convocherò una conferenza stampa, ma per adesso non si dimette nessuno”.

Siracusa nella bufera, quindi, nonostante la vittoria di ieri, per zero a uno, in casa del Rende. Dopo la riunione fiume societaria, il tecnico Ezio Raciti aveva deciso di dimettersi in un primo momento, scelta che aveva spinto il presidente a voler richiamare sulla panchina Giuseppe Pagana. La notte ha portato consiglio, Raciti ci ha ripensato e continua a guidare la squadra fino alla trasferta di domenica a Potenza.

Poi, lunedì, ci sarà la conferenza stampa di Alì, durante la quale, probabilmente, annuncerà di lasciare e di consegnare la squadra nelle mani del sindaco di Siracusa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*