Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Maltempo, la provincia di Siracusa sott’acqua
Una delle strade di Ferla, bloccate a causa di smottamenti.

Maltempo, la provincia di Siracusa sott’acqua

L’abbondante pioggia caduta per diverse ore su tutto il territorio provinciale ha provocato disagi e danni. Lo straripamento del fiume San Leonardo, ha provocato l’allagamento di terreni e di strade soprattutto nel Lentinese. Smottamenti, presenza di massi lungo le carreggiate e frane sono state segnalate un po’ ovunque nella zona nord della provincia.

Non va meglio nella zona montana dove il comune di Ferla è rimasto praticamente isolato. Anche qui gli smottamenti e le frane hanno provocato disagi alla circolazione veicolare. Gli studenti pendolari hanno dovuto rinunciare a recarsi a scuola. Diverse strade sono interrotte da frane e in alcune parti il manto stradale si è deformato quando non è del tutto ceduto. Campagne allagate anche a Buscemi, Cassaro, Buccheri e Palazzolo.

Il sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa, ha tenuto in mattinata una riunione con la protezione civile e i tecnici del Libero consorzio per stabilire quali siano le priorità su cui intervenire. Ha anche chiesto lo stato di calamità naturale.

Il rischio di esondazione di un torrente ha fatto scattare l’allerta. Siamo in traversa Case Bianche, una strada che collega la provinciale per Canicattini con la statale 124. All’altezza di un ponte, il livello dell’acqua ha superato i livelli di guardia e la protezione civile ha ritenuto dovere interdire il transito dei veicoli su quella stretta arteria, in attesa che il livello del torrente torni normale. E’ questo uno dei tanti disagi dovuti all’abbondante precipitazione meteorica avvenuta nel corso della nottata in provincia.

Per rimanere nel capoluogo, stop al transito dei veicoli nella solita zona del sottopasso del circuito che si è allagato del tutto.

Sotto la spinta del vento, che ieri pomeriggio si è abbattuto sul capoluogo, un pino che è ceduto per poi invadere la strada. L’episodio è avvenuto in contrada Pantanelli. L’albero, molto probabilmente ammalorato, non ha retto alle raffiche di vento, finendo sulla carreggiata mentre transitava un furgone. Per fortuna il conducente è riuscito a frenare in tempo evitando che l’albero si abbattesse sul mezzo con conseguenze ben più drammatiche. La sera del 14 ottobre giorni fa, sempre sulla stessa strada è caduto un altro pino.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*