Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Marzamemi invasa dai rifiuti, il rischio per la salute pubblica che spaventa turisti e residentiSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Marzamemi invasa dai rifiuti, il rischio per la salute pubblica che spaventa turisti e residenti

Marzamemi invasa dai rifiuti, il rischio per la salute pubblica che spaventa turisti e residenti

La spazzatura invade il terroritio. I residenti e i tanti turisti della località turistica di Marzamemi, denunciano con forza e arrabbiatissimi la grave situazione che si è creata in merito alla salute pubblica e al degrado ambientale. Da tre giorni i rifiuti non sono raccolti, specie nella contrada “Spinazza”, dove insiste un vivaio frequentato da forestieri e turisti, dove la puzza nauseabonda ha infestato l’aria dell’intero territorio; ma la cosa più grave è il danno che hanno prodotto i cani randagi in cerca di cibo. Infatti, il contenuto dei sacchetti dell’immondizia è stato disperso in lungo e in largo, fino a invadere ogni metro quadro attorno ai cassonetti della spazzatura e dove le auto in transito schiacciano con le ruote i rimanenti residui trasformandoli in un liquido oleoso e puzzolente.

Regna, insomma, l’abbandono e i responsabili sono latitanti; nessuno si è degnato di vedere cosa stia succedendo in quello spicchio di terra considerato un paradiso, ma ora trasformato in un inferno.La regola scelta non vale il danno fatto all’immagine di luogo ricco di siti balneari, trattorie tipiche e gelaterie, dove i turisti prenotano ogni anno per godere di uno spettacolo unico al mondo; ma quest’anno la situazione è paradossale, pur in presenza di un atto di fede dovuto verso la salute pubblica della gente, dove è il primo cittadino il responsabile dell’ambiente.

C.A.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*