Home / Appuntamenti / Noto, computer grafica e realtà virtuale

Noto, computer grafica e realtà virtuale

Dopo il grande successo del laboratorio di disegno archeologico, la sede di SiciliAntica di Noto continua ad occuparsi delle metodologie archeologiche, questa volta passando dai metodi di documentazione tradizionali in dimensioni 2D al 3D e alle tecniche moderne. stasera, sabato 7 marzo, alle ore 17 presso il Convitto Ragusa si terrà il seminario del professore Davide Tanasi dal titolo: “Computergrafica e realtà virtuale: nuove tecnologie per lo studio, valorizzazione e divulgazione del patrimonio archeologico”. Il seminario tratterà del tema dell’applicazione di tecniche di computergrafica alla documentazione, studio e valorizzazione del patrimonio archeologico, con particolare attenzione alle metodologie di 3D Scanning, 3D Modelling, Augmented Reality e Immersive Virtual Reality in diversi casi studio del territorio siracusano. L’incontro sarà caratterizzato da una dimostrazione pratica dei più avanzati software e hardware, corredata da esperienze di realtà aumentata e virtuale. Il relatore, che rappresenta l’Arcadia University, con cui nel 2003 SiciliAntica ha stipulato una convenzione proprio per promuovere attività didattiche, è professore ordinario di Archeologia presso l’Arcadia University, The College of Global Studies (Arcadia Sicily Center). Il suo ambito di ricerca comprende la preistoria mediterranea, l’archeometria della ceramica e la computergrafica applicata all’archeologia. Autore di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e numerose monografie, ha co-prodotto i documentari in 3D computer animation ‘Sicilia a Memoria’ (2013), ‘Siracusa 3D Reborn’ (2013) e ‘Storie Sepolte’ (2014). Direttore della Field School in Archaeology di Arcadia University in Sicilia, è editor della rivista internazionale Open Archaeology per l’editore De Gruyter.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*