Home / Cultura / Noto, in mostra “Eroi feriti” ultimo ciclo di opere di Massimiliano Frumenti

Noto, in mostra “Eroi feriti” ultimo ciclo di opere di Massimiliano Frumenti

Da oggi, sabato 26 marzo, al 10 aprile lo Studio Barnum Contemporary  di Vincenzo Medica ospita il ciclo di opere di grande formato e non solo dell’artista romano Massimiliano Frumenti Savasta. Prima volta assoluta per lui che ha scelto  per quest’esclusiva la galleria di via Silvio Spaventa, in pieno centro storico di Noto. Nella presentazione dell’evento artistico si può evidenziare e sottolineare come gli “Eroi” per l’artista romano, sono gli abitanti del pianeta che “continuano ad attraversare l’esistenza offrendosi agli altri senza perdere la loro profonda umanità e traducendo le avversità in occasioni per andare oltre i limiti terreni e apportando bellezza”. 

La ricerca dell’artista classe 1966, è stata sempre caratterizzata da un interesse primario per l’uomo e questo ciclo di lavori inediti hanno il valore aggiunto di essere stati realizzati nella città di Noto dove già Massimiliano Frumenti Savasta aveva presentato una grande installazione ambientale all’interno della G.A.M. ex Convitto Ragusa curata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Noto. La sua prima mostra personale si svolse nel 1987 presso la galleria Primo piano di Roma con testo critico curato dallo scrittore Dario Bellezza. Ha all’’attivo diverse personali e le sue opere sono presenti in diverse collezioni private in Europa. È inoltre presente nella scuderia di Picasso mio Madrid(galleria privata) e compare tra i fondatori della biennale d’’arte contemporanea di Port’Ercole Forte Stella. Si occupa anche di installazioni per il teatro e la danza e collabora con: Galleria Mucciaccia Roma, NOWHERE GALLERY di Orio Vergani Milano, Lift Gallery Roma, Ideas des artistes Parigi, ARTE Y NATURALEZA Madrid, Teatro Sala 1 Roma, BABATEATHR Roma, Compagnia Il Balletto di Spoleto, Compagnia Pina Bausch per il Teatro Argentina, Produzione”OH Dido”; con i registi Mario Mattolini, Riccardo de Torre Bruna, Sharou Keradman, Hossein Taheri. 

    

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*