Home / Cultura / Noto, tutto pronto per la terza edizione di Documentaria

Noto, tutto pronto per la terza edizione di Documentaria

Con “Ali di tela” di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini, che tratteggia un ritratto dell’indimenticato pilota di deltaplano Angelo D’Arrigo, nella sua quotidianità, e della sua eredità spirituale, si apre domani, venerdì 6 novembre alle ore 19,30, la 3^ edizione di Documentaria Noto 2015 al Teatro “Tina Di Lorenzo”. Tutto pronto per il primo dei due weekend dedicati ai 12 documentari in concorso, due a sera per sei sere, con i rispettivi registi che a fine proiezione s’intratterranno con i presenti in sala, chiamati, dal canto loro, ad esprimere un proprio giudizio con il quale a fine kermesse si assegnerà il Premio del Pubblico. Secondo film della prima serata sarà “Il diario di Felix” di Emiliano Mancuso, ore 21,15, “fiaba metropolitana sull’amicizia e sul diritto negato ad un’adolescenza normale” all’interno di una comunità per minori nella periferia est di Roma.

Sabato 7 novembre si inizia con “Numero zero. La storia del rap italiano” di Enrico Bisi, “stagione di creatività musicale raccontata dai protagonisti, accompagnati dalla voce narrante del freestyler Ensi”; si prosegue con “La malattia del desiderio” di Claudia Brignone, risultato dell’intensa esperienza, durata due anni, all’interno del Sert del quartiere Fuorigrotta a Napoli.Domenica 8 novembre in gara “La suta. La nostra eredità nucleare in un triangolo d’acqua” di Daniele Gaglianone, Cristina Monti e Paolo Rapalino, si parla di Saluggia piccolo Comune agricolo piemontese dove sono conservate la maggior parte delle scorie prodotte dalla stagione nucleare; “Buongiorno Taranto” di Paolo Pisanelli, girato insieme agli abitanti della città più avvelenata d’Italia in un “viaggio sur-reale accompagnato da esplosioni di bellezza sommersa e ipnotici tramonti sul lungomare”.  Una tre giorni di grandi approfondimenti, di scoperte ed emozioni attraverso i racconti, le immagini, i suoni, le testimonianze e con la capacità dei registi di raccontare la realtà attraverso il rapporto tra l’uomo ed il proprio territorio, il tema del Concorso “Panorami”, il nucleo centrale di Documentaria Noto 2015. Sabato e domenica pomeriggio, con inizio alle 16,30,  ci sarà il Focus Day su “Nuove strategie e metodologie di distribuzione e produzione dal basso” a cura di Distribuzioni Dal Basso e Produzioni dal Basso, con ingresso gratuito ad “Anche gli  Angeli” in via Arnaldo da Brescia, dove si discuterà, tra le altre cose, del metodo del crowdfunding, costituzione di un luogo di incontro e condivisione, di reti e connessioni tra produzioni indipendenti in Italia e all’estero, sostegno alle produzioni indipendenti. Inizia, dunque, la 3^ edizione di Documentaria Noto 2015 ideata ed organizzata dal Colletivo Artistico FrameOff di Noto con il Patrocinio del Comune di Noto, dell’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Assemblea Regionale Siciliana, del CUMO (Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale) e la collaborazione del Babel Film Festival, Cineteca Sarda, Ildocumentario.it, Distribuzione e Produzioni dal Basso, Stefilm Produzioni, e Scuola Fuorinorma/Canecapovolto.

Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*