Home / Cultura / Noto, Volalibro: storia, musica, emozioni per iniziare l’ottava edizione

Noto, Volalibro: storia, musica, emozioni per iniziare l’ottava edizione

Volalibro ottava edizione è Festival della cultura per i ragazzi, ma è anche spazio attivo e di formazione per quanti, per professione o per vocazione, sono guida per bambini, adolescenti e giovani. Nel vasto panorama della proposta culturale di Volalibro, quasi 200 eventi in poco più di una settimana, ideato da Corrada Vinci, patrocinato dal Comune di Noto, e organizzato dalla Pro Noto, i momenti sono stati suddivisi tra mattina e pomeriggio secondo anche le fascie d’età e i destinatari. Oggi pomeriggio molto partecipata è stata la conferenza formativa per insegnanti, formatori e psicologi a cura della dottoressa Margherita Spagnuolo Lobb, Direttore dell’Istituto di Gestalt HCC Italy (che ha sedi a Siracusa, Palermo, Milano) sul tema: “Vibranti emozioni: la relazione affettiva come risorsa per l’apprendimento nel modello gestaltico”. Già dalla disposizione dei tanti presenti, seduti in cerchio con la relatrice ( presenti anche il Vice Sindaco ed Assessore alla Cultura Cettina Raudino e l’ideatrice Corrada Vinci), è stato creato quel clima di profonda analisi e riflessione proseguita con un esercizio pratico. L’approfondimento sulle “vibranti emozioni” è così partito intanto con le proprie, percepite partendo dal proprio corpo, passando dai pensieri e sino ai gesti. Solo dopo la dottoressa Lobb ha chiesto di accostare, quanto sperimentato, ai bambini e si è proseguito con un ampio dibattito e la possibilità per tutti i presenti di potersi confrontare e portare la propria esperienza. La giornata odierna è iniziata con i tanti laboratori, gli incontri, ad esempio quello su “Il naturalismo ai nostri giorni: c’è ancora posto per Dio?” A cura del Professore Angelo Fortuna e del Sacerdote Ignazio Petriglieri e con l’Associazione Astrofili Netini, la visita guidata ad un’industria farmaceutica, e le presentazioni di libri: “Fulgide faville”, fiabe siciliane, a cura di Antonio Terranova e Laura Fichera; ” Niente è come te” ( Premio Bancarella 2015) di Sara Rattaro; “T’innamorerai senza pensare” di Francesca Vecchioni e  “Amore e sesso ai tempi di Papa Francesco. Le coppie, le famiglie, la chiesa” di Ignazio Ingrao. Inoltre a Palazzo Impellizzeri, dove è stata allestita la mostra documentaria “I figli della terra siracusana che parteciparono alla Prima guerra mondiale”, la Capitaneria di Porto di Siracusa ha incontrato gli studenti per spiegare come il rispetto del mare passi anche dalle abitudini che si seguono a tavola. Nel programma di domani, oltre al proseguo dei tantissimi laboratori di varia natura, segnaliamo alle ore 9,30 l’incontro con Isabella Di Chio, giornalista della Rai Tgr Lazio, su “Le fiabe della solidarietà – operazione salva Natale per sostenere mamme e piccoli in difficoltà” nella sala Rossa di Palazzo Impellizzeri; ore 9 al Seminario Vescovile conferenza-dibattito a cura di Paolo Arena su “Diversamente giovani…Yes we want”, malessere giovanile, bullismo scolastico, discriminazione; dalle ore 11 alle ore 13 al Cumo concorso test di matematica e giochi; ore 11 presentazione del libro “Nato così” storia di un calciatore senza una gamba, di Arturo Mariani, in sala Gagliardi di Palazzo Trigona.
Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*