Google+

Palazzolo, fatto brillare l’ordigno bellico in contrada Bibbia

E’ andata a buon fine l’operazione con cui gli artificieri hanno fatto brillare questa mattina l’ordigno bellico in contrada Bibbia nel territorio di Palazzolo.
Le operazioni sono state avviate alle 8 quando i militari del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo, hanno recintato l’intera area per avviare bonifica della bomba d’aereo da 250 libbre, di fabbricazione inglese, rinvenuto nelle campagne non distanti dal centro abitato palazzolese.

Per l’organizzazione tecnico-logistica e per il coordinamento delle attività sul teatro delle operazioni, è stato allestito all’alba di domani un campo base che sarà posizionato nello spiazzo fra la strada provinciale 86, all’incrocio con la strada “Santolio”. Le operazioni sono state seguite sin dall’alba dal sindaco di Palazzolo Salvatore Gallo e da altri componenti della giunta comunale oltre al presidio della Forestale e dei vigili del fuoco.

Il residuato bellico risale molto probabilmente al 9 e il 10 luglio del 1943 quando Palazzolo fu attaccato dalle squadriglie anglo-americane con due pesanti bombardamenti. Le vittime tra civili e militari non furono mai stimate esattamente, ma il paese fu semidistrutto e molte famiglie persero figli, parenti e amici.

Molte case furono colpite e ridotte in macerie, testimonianza fino a poco tempo fa ne erano alcuni palazzi della via Garibaldi dove si trovava il comando militare cittadino. Grossi danni anche per il palazzo comunale e il palazzo della pretura, mentre delle bombe colpirono i pressi di piazza del popolo e piazza Umberto I causando terrore e innumerevoli feriti tra le persone che si trovavano tra le vie del centro storico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*