Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Pallanuoto, l’Ortigia sfida la capolista ReccoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallanuoto, l’Ortigia sfida la capolista Recco

Pallanuoto, l’Ortigia sfida la capolista Recco

L’Ortigia sfida la capolista Recco. La partita, che giunge ad un mese dall’ultima in campionato contro il Brescia, si gioca domani mattina, alle 12, alla piscina “Paolo Caldarella” di Siracusa. Gli uomini di Piccardo affrontano i campioni d’Europa in carica, in una partita che per i biancoverdi sarà un test probante in vista dell’impegno di mercoledì, a Palermo, per la semifinale di andata di Euro Cup contro il Telimar. L’Ortigia, al quinto posto in classifica, ma con una partita da recuperare (quella contro Salerno, rinviata per Covid), proverà ad opporsi agli avversari con la consapevolezza di dovere sfoderare la prestazione perfetta.

Alla vigilia dell’incontro, l’allenatore dell’Ortigia, sostiene che quello di domani sarà “un super test in proiezione della gara 1 di semifinale di Euro Cup contro il Telimar. Quello di domani sarà un ottimo allenamento e poi di una serie di partite non facili da gestire e sempre con l’incognita covid”.

Per il tecnico biancoverde bisogna migliorare la qualità della prestazione, migliorare già durante l’allenamento, cercando di fare sempre un passo in avanti e colmando le lacune che conosciamo”.

L’Ortigia, dopo aver trascorso numerose giornate in vetta alla classifica, nell’ultima parte del 2021 ha perso qualche punto, scendendo in quinta posizione, anche se con una partita in meno rispetto a Savona e Trieste, che la precedono, e al Telimar, con la quale condivide il quinto posto. “In campionato – conclude Piccardo – credo che il momento giusto per capire se potremo giocarcela fino in fondo sarà la fine di febbraio. Bisognerà vedere cosa sarà capace di produrre la squadra in questi due mesi, nei quali si decideranno le posizioni dalla quarta alla sesta, perché e per il terzo posto il Savona ha qualcosa in più delle altre. Per noi l’obiettivo è quello di arrivare entro le prime sei compagini”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*