Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Pulci in Sovrintendenza: scatta la disinfestazione degli uffici

Pulci in Sovrintendenza: scatta la disinfestazione degli uffici

La prossima settimana torneranno a essere salubri e fruibili gli uffici distaccati della Sovrintendenza ai beni culturali. La rassicurazione giunge dalla sovrintendente, arch. Irene Donatella Aprile, che ha inteso fare delle puntualizzazioni rispetto alla vicenda delle pulci che hanno infestato gli uffici al primo piano del palazzo di via dell’Amalfitania. “E’ un problema che ho ereditato dai miei predecessori – dice – si tratta di locali presi in affitto e che condividiamo in condominio con altri enti. Negli ultimi tempi sono state eseguite ben tre disinfestazioni ma senza riuscire a risolvere il problema della presenza di pulci”. Problema che si manifesterebbe soltanto al primo piano, dove c’è il focolaio, accentuato molto probabilmente dalla presenza di piccioni e di altri animali domestici.

“In quel palazzo operano sia il settore paesaggistico sia quello archeologico – dice la sovrintendente Aprile – i rispettivi funzionari mi hanno esposto la gravità del problema che affligge innanzitutto i dipendenti e, di converso, gli utenti. Siccome, s’innesca anche un problema sanitario oltre che di sicurezza, ho disposto che gli uffici venissero evacuati e il personale destinato in alcune sale del vecchio museo di piazza Duomo”. La sovrintendente sottolinea, quindi come “non sia stato provocato alcun disservizio con il trasferimento degli uffici perché il ricevimento delle pratiche avviene di fatto nella sede centrale”. Rimane il problema della radicale disinfestazione dei locali del palazzo di via dell’Amalfitania. “Condividiamo quel palazzo con gli uffici dell’Intendenza di finanza, della commissione tributaria, del Provveditorato per le opere pubbliche – dice l’arch. Aprile – per cui nasce l’esigenza di coordinare gli interventi perché non siano limitati soltanto al primo piano ma a tutto l’edificio. Abbiamo ricevuto dal dipartimento regionale dei Beni culturali il via libera a eseguire la disinfestazione straordinaria. Già nella giornata odierna valuteremo 3 preventivi per scegliere quello più congruo e dare mandato all’impresa affidataria il compito di eseguire l’intervento. Riteniamo, quindi, di potere risolvere il problema nello spazio di brevissimo tempo”.

Gli uffici di via dell’Amalfitania sono chiusi da 12 giorni, come segnalato dall’ex parlamentare regionale Enzo Vinciullo: “Prendo atto dell’impegno assunto dalla nuova Sovrintendente e dal dipartimento per i beni culturali – dice – ho fatto mie le preoccupazioni di enti pubblici e imprenditori privati che sono in attesa di ottenere l’esito delle pratiche presentate, per evitare, quindi, il rischio di perdere i finanziamenti ottenuti.Vigileremo perché tutto proceda per il meglio e si ripristini la normale attività”.

In via di definizione anche il problema della rete telefonica. Negli uffici della Sovrintendenza, il centralino da qualche giorno è guasto e non è possibile comunicare con i numeri fissi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*