Home / Se te lo fossi perso / Politica / Semafori intelligenti, gara viziata: “Non paga il comune ma l’Urega”
L’assessore comunale, Valeria Troia.

Semafori intelligenti, gara viziata: “Non paga il comune ma l’Urega”

L’appalto per i nuovi semafori, che il Tar ha giudicato viziato, non è stato assegnato del Comune ma dall’Urega”. Lo afferma l’assessore alla Modernizzazione e all’informatizzazione, Valeria Troia, precisando il contenuto di una notizia pubblicata oggi da un sito.

“Sul punto l’articolo è generico e, per evitare che si diffondano altre imprecisioni, mi preme chiarire – spiega l’assessore Troia – che la titolarità della gara d’appalto era per legge dell’Urega. Piuttosto, con la nostra costituzione in giudizio, l’Ufficio legale è riuscito a evitare la sospensione dei lavori poiché il Tar ha riconosciuto la preminenza dell’interesse pubblico e la necessità di rispettare i tempi di consegna e di rendicontazione per evitare la perdita del finanziamento”.

Conclude l’assessore Troia: “Resta la beffa di dovere pagare noi per un errore commesso da altri. Dovremo risarcire una somma compresa tra i 40 e 60mila euro, che però rappresenta circa la metà dei 100mila euro che ogni anno, a partire da adesso, riusciremo a risparmiare grazie ai semafori a led”.

L’impresa esclusa dall’Urega aveva contestato un’errata attribuzione del punteggio e ha avuto riconosciuto dal Tar un risarcimento, per il mancato guadagno, pari al 10 per cento dell’ammontare dei lavori.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*