Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Siracusa: assistenza gratuita a 120 statali e parenti diretti

Siracusa: assistenza gratuita a 120 statali e parenti diretti

Ultimi 20 giorni di tempo per accedere a nove mesi di assistenza domiciliare gratuita per soggetti non autosufficienti destinata ai dipendenti e ai pensionati pubblici. L’adesione a Home Care Premium 2014, progetto finanziato con fondi Inps – Gestione dipendenti pubblici, rivolto anche ai parenti di primo grado degli Statali, scade infatti il 31 marzo prossimo. I dettagli sono stati presentati stamattina in conferenza stampa dall’assessore alle Politiche sociali, Liddo Schiavo, dalla funzionaria comunale Linda Cipressa e dalla psicologa Clara Morreale, della cooperativa “Nido d’argento”, partner del Comune nel progetto.

Ricordiamo che il Comune di Siracusa, in qualità di capofila del Distretto socio-sanitario 48, ha ottenuto l’accreditamento al progetto, che prevede l’erogazione di prestazioni socio-assitenziali a 120 soggetti non autosufficienti (minori, adulti e anziani) residenti nei comuni del Distretto: Siracusa, Floridia, Solarino, Priolo Gargallo, Sortino, Canicattini Bagni, Palazzolo Acreide, Buscemi, Buccheri, Cassaro e Ferla.

In pratica, coloro che ritengono di averne diritto, anche attraverso gli uffici del Comune di Siracusa, dovranno compilare un apposito modello dell’Inps. Le domande saranno esaminate e verrà stilata una graduatoria. Saranno assegnati così i fondi per l’assistenza, proporzionali al grado di non autosufficienza e al reddito del paziente.

Nello specifico, il progetto prevede due tipologie di benefici: prestazioni prevalenti, ovvero un contributo mensile erogato direttamente dall’Inps finalizzato all’assunzione di assistenti familiari; prestazioni integrative, per servizi di sollievo domiciliare, assistenza qualificata, servizi di trasporto e accompagnamento, consegna pasti, installazione ausili e dispositivi di domotica, percorsi di integrazione scolastica, erogati attraverso il Comune a supporto del percorso assistenziale del beneficiario.

I contributi, per entrambe le tipologie, saranno commisurati al bisogno assistenziale e alla capacità economica della famiglia determinata attraverso lo strumento dell’ISEE sociosanitario. Condizione necessaria alla fruizione dei benefici è l’iscrizione alla banca dati dell’Inps da parte dei richiedenti e/o beneficiari. I dipendenti e pensionati pubblici non devono procedere ad alcuna iscrizione, poiché già inseriti in anagrafe. L’iscrizione serve a verificare il rapporto di parentela del potenziale beneficiario con il dipendente/pensionato pubblico.

L’iscrizione dovrà avvenire mediante la compilazione di un apposito modulo scaricabile dal sito www.inps.it o prelevabile dallo sportello Home Care Premium2014 ospitato nei locali dell’assessorato alle Politiche sociali, in via Italia 105. Gli interessati possono rivolgersi al personale addetto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 14,00. Il martedì ed il giovedì anche dalle 15,30 alle 17,30. Inoltre è possibile informarsi telefonando negli stessi orari al 331.3051932  o via email all’indirizzo sportellohcpsiracusa@gmail.com.

Gli interventi sono finanziati attraverso il Fondo credito e attività sociali alimentato dal prelievo obbligatorio dello 0,30 per cento sulle retribuzioni del personale della Pubblica amministrazione. Il progetto Home Care Premium 2014 ha la durata di nove mesi decorrenti dalla data del 1 marzo 2015 fino al 30 novembre 2015.

Sono ammessi al progetto anche i minorenni orfani di dipendenti o pensionati pubblici e sono equiparati ai figli, i giovani minori regolarmente affidati e i nipoti minori con comprovata vivenza a carico di ascendente diretto.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*