Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Siracusa, chiede l’elemosina: l’automobilista scende dalla vettura e s’inginocchia

Siracusa, chiede l’elemosina: l’automobilista scende dalla vettura e s’inginocchia

All’altezza del semaforo di viale Santa Panagia, che incrocia l’entrata dell’Istituto Superiore Filippo Juvara e del Centro di smistamento delle Poste italiane, un extracomunitario di colore che staziona ogni giorno l, nella speranza di ricevere un’offerta, s’inchina davanti al guidatore fermo in prima fila alla guida di una Fiat Panda di colore bianco e con le mani giunte in segno di carità tenta d’impietosirlo nella speranza di ricevere una moneta; ma per tutta risposta lo sportello dell’auto si apre di colpo e il primo pensiero tra gli automobilisti presenti è stato quello dell’ennesima reazione di disturbo da parte dell’uomo alla guida. E, invece, il protagonista di questa inusuale scena, scende e a sua volta s’inginocchia davanti all’extracomunitario e, con la stessa modalità e plateale gestualità, chiede a quest’ultimo l’elemosina a mani giunte. Dopo il “lieto fine” e la “dichiarazione spontanea di povertà” ormai diffusa, tra lo stupore e le risate dei presenti, l’uomo si rimette alla guida dell’utilitaria e si allontana con tutta calma. L’immigrato, superato il momento di shock, si è fatto poi una risata e, rivolgendosi ad altri automobilisti non ha più ripetuto il gesto d’inginocchiarsi nel chiedere un obolo.
È il segno dei tempi che cambiano, per segnalarci forse che il 2016 si presenta molto peggio del “fratello maggiore” chiamato 2015.

C.A.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*