Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, il 29 settembre arriva la commissione antimafiaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Siracusa, il 29 settembre arriva la commissione antimafia

Siracusa, il 29 settembre arriva la commissione antimafia

La Presidenza della Commissione Nazionale Antimafia ha fissato la presenza a Siracusa per il 29 e 30 settembre. Sarà una occasione importante per riaccendere i riflettori sulla  situazione e le problematiche legati allo stato di salute della legalità nell’intero territorio della provincia di Siracusa. La nostra provincia, vede già il comune di Augusta sciolto per infiltrazione mafiosa, due altri comuni coinvolti per ragioni e gravità diverse da provvedimenti giudiziari: Priolo e Melilli. Ricorsi insistono nel comune di Rosolini e il 5 ottobre si dovrebbe votare in 9 sezioni di Pachino e Rosolini per le elezioni regionali in seguito ad una vicenda che definire ibrida e limacciosa è puro eufemismo.

La Commissione Nazionale Antimafia interverrà anche su tutta la vicenda legata alla gestione del servizio idrico, della futura realizzazione del nuovo ospedale, della raccolta dei rifiuti soprattutto alla luce di delicate iniziative giudiziarie assunte dalla Magistratura e dalla Dia di Catania alla fine del mese di novembre dello scorso anno.

“La presenza della Commissione Antimafia a Siracusa non è un atto di ostilità contro nessuno – spiega il deputato nazionale Pippo Zappulla – semmai un chiaro sostegno nei confronti dei tanti Sindaci e amministratori, consiglieri comunali e imprenditori, forze sociali ed economiche che quotidianamente si battono per affermare la cultura della legalità e della trasparenza. Vive con fastidio la visita della Commissione solo chi pensa di occultare sotto il tappeto la polvere o, peggio, ritiene di avere scheletri nell’armadio da custodire segretamente. Io che ho ufficialmente richiesto la presenza della Commissione, la vedo diversamente: come un’ulteriore rafforzamento della presenza del Parlamento e delle Istituzioni nel nostro territorio per sostenere l’egregio lavoro  svolto dalle forze dell’ordine e dalla Magistratura e per contribuire ad affermare ciò che ritengo la prima grande infrastruttura allo sviluppo: ovvero la lotta alla mafia, al malaffare, alla corruzione.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*