Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, parte delle indennità dei consiglieri alle scuoleSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Politica / Siracusa, parte delle indennità dei consiglieri alle scuole

Siracusa, parte delle indennità dei consiglieri alle scuole

I consiglieri comunali si riducono l’indennità destinando l’eccedenza alle scuole. Il civico consesso ha approvato l’atto di indirizzo, firmato dai capigruppo Cavarra, Moscuzza, Casella, Palestro, Impallomeni, Sullo e Pappalardo che lo ha illustrato in aula, che impegna l’Amministrazione “Ad istituire un capitolo di bilancio alimentato dalle somme risparmiate ed accantonate in forza della riduzione dei gettoni di presenza. A marzo- ha detto Pappalardo- abbiamo deliberato che l’ammontare percepito in un mese da un consigliere comunale per la partecipazione ai Consigli e alle Commissioni non può superare l’importo pari al 20 per cento dell’indennità massima prevista per il Sindaco e di ridurre del 20 per cento l’indennità spettante al Presidente del consiglio. Questa misura di contenimento della spesa ha implicato una riduzione della spesa pubblica legata ai costi della politica e stimata in maniera approssimativa per l’anno in corso per circa 300.000 euro”. Da un punto di vista operativo annualmente il Consiglio, con propria delibera, impegnerà le somme per una specifica destinazione. Per il 2015 il Consiglio intende destinare le somme risparmiate alle scuole. “Abbiamo fatte nostre e istanze dei presidenti dei Consigli d’Istituto dando priorità alla sicurezza negli ambienti scolastici al fine di potere eseguire quegli interventi urgenti e necessari per un sereno svolgimento delle attività didattiche, atteso che le esigue risorse a disposizione limitano gli interventi di manutenzione”. Per il consigliere Firenze, invece, il provvedimento andava ritirato perchè “Atto contro la storia, un fatto populistico e lo stesso risultato poteva conseguirsi in sede di bilancio”; per il consigliere Milazzo, che ha ricordato come il suo gruppo consiliare (Rodante e Sorbello) non percepisca gettoni di presenza è “In sede di bilancio che dovevano trovarsi i fondi per le scuole”. Favorevoli i consiglieri Burti e Castelluccio. Quest’ultima ha sottolineato il “Grande significato politico dell’atto: l’Amministrazione si è ridotta le indennità utilizzandole per le start up; i consiglieri hanno destinato i gettoni 2015 per l’edilizia scolastica”.  Il Consiglio ha poi approvato una variante al PRG per la realizzazione, in contrada Targia, di un impianto di distribuzione carburante con annesso bar.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*