Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, Socosi e Utilservice verso una nuova prorogaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Siracusa, Socosi e Utilservice verso una nuova proroga

Siracusa, Socosi e Utilservice verso una nuova proroga

Si profila l’ennesima proroga per Socosi, la società che gestisce l’appalto per il Comune di Siracusa dell’ufficio tributi e per til service che gestisce i servizi generali tra cui pubbliche affissioni, servizi cimiteriali ecc..
 Pur in presenza di distinte procedure di licenziamento collettivo aperte dalle due aziende alla luce della scadenza prefissata al 31 ottobre,  la proroga si rende necessaria alla luce del prolungarsi delle procedure di svolgimento per l’aggiudicazione delle gare a suo tempo indette, infatti il termine a suo tempo fissato per l’apertura delle buste per l’offerta tecnica già fissato la giornata di ieri. per problemi interni del comune è stato posticipato.
 
L’amministrazione comunale negli ultimi due incontri, ha comunicato alle organizzazioni sindacali Filcams, Fisascat e Uiltucs la problematica inerente la necessità di prorogare almeno fino al 31 dicembre l’attuale appalto, prospettando varie soluzioni che non hanno trovato l’avallo del sindacato, in quanto ritenute fortemente penalizzanti per i lavoratori degli appalti oltre che finalizzati a sancire ulteriori esuberi .
 
Dopo la stipula dell’accordo con il Comune di Siracusa che prevede l’inserimento della “clausola sociale” nel bando di gara, che impegnano gli aggiudicatari ad assumere i lavoratori che già operavano nell’appalto, i sindacati si sono trovati con un bando di dubbia “leggibilità” rispetto agli impegni presi dall’amministrazione Garozzo circa la stabilizzazione degli orari di lavoro e di diminuzione del gap che insiste tra lavoratori a 40 ore e lavoratori anche a 15 ore settimanali.
 
Nel bando di gara infatti, manca l’indicazione dell’orario di lavoro con cui dovranno essere assunti i lavoratori degli appalti che da oltre un anno sono in cassa integrazione (Util Service) e in solidarietà (Socosi), con la sola eccezione del servizio di guida dei bus elettrici che nel bando si impone non possano essere assunti a meno di 36 ore settimanali,  demandando di fatto tutto alle offerte tecniche ed economiche dei partecipanti alla gara.
 
I lavoratori in assemblea hanno dato mandato alle organizzazioni sindacali, a che la proroga in atto non potrà essere diversa in termini di ricorso agli ammortizzatori sociali in essere, ed hanno chiesto espressamente di fare chiarezza con l’amministrazione comunale per il consolidamento degli orari di lavoro per Socosi e per il mantenimento degli impegni presi dal Sindaco con i lavoratori Util service per una redistribuzione degli orari di lavoro finalizzata ad eliminare i divari in atto esistenti.
 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube