Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa – Teamnetwork Albatro cede contro il blasone Junior FasanoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Primo Piano / Siracusa – Teamnetwork Albatro cede contro il blasone Junior Fasano

Siracusa – Teamnetwork Albatro cede contro il blasone Junior Fasano

TEAMNETWORK ALBATRO – JUNIOR FASANO 26-33 (10-21)

Teamnetwork Albatro: Mincella, Bianchi, Marino, Mantisi, Zungri 2, A. Calvo, M. Calvo, Vinci 5, Martelli, Burgio, Souto Cueto 6, Cuzzupè 1, Bobicic, D. Glicic 5, Gorela 7, M. Glicic. All. Fabio Reale

Junior Fasano: Grassi, Angiolini 10, Sperti 4, Pugliese 2, Leban, Notarangelo 3, Messina 3, Boggia, Cantore 2, Vinci, Beharevic, Ostling 1, Corcione 2, Jarlstam 6. All. Vito Fovio

Arbitri: Ciro Cardone e Luciano Cardone

Siracusa, 17 settembre ’22 – Lo Junior Fasano vince a Siracusa battendo la Teamnetwork Albatrocon il risultato di 33 a 26. Partita tutta in salita sin dai primi minuti per i blu arancio costretti ad inseguire contro una squadra compatta e guidata per la prima volta da Vito Fovio.
Siracusani che, inoltre, perdono Marko Bobicic dopo pochissimi minuti e anche Vito Marino poco prima della fine del primo tempo per una botta al ginocchio.
Ripresa in allungo per i pugliesi che continuano a segnare con un Angiolini in grande forma e uno Jarlstam bravo a dettare tempi e cercare la conclusione. A loro si aggiunge un insuperabile Leban che continua ad inanellare parate su parate.
“Abbiamo perso in casa e questo non va bene – ammette coach Fabio Reale – ma siamo stati battuti dai vice campioni d’Italia che sicuramente faranno un grandissimo campionato. Se a questo aggiungiamo i forfait di Bobicic e Marino la cosa si complica. Adesso c’è da lavorare cercando soprattutto di capire perché abbiamo sbagliato troppo al tiro.”
“Una partita difficile; lo sapevamo – commenta David Glicic costretto a giocare molti minuti dopo l’uscita di Marino – Non era facile giocare contro una difesa come quella del Fasano, composta da gente fisica e attenta a non lasciare spazi.”

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*