Home / Se te lo fossi perso / Sport / Siracusa, triangolare di calcio a 5 per beneficenza

Siracusa, triangolare di calcio a 5 per beneficenza

Si è svolta ieri mattina presso i campi CSI del Porto di via Malta a Siracusa la presentazione del primo triangolare di calcio a 5 “Un Natale di sport e Solidarietà”. Ad illustrare l’evento, spogliandosi delle sue vesti politiche per indossare quelle di “semplice” cittadino attivo, è stato il consigliere della circoscrizione Ortigia Raffaele Grienti. “L’evento – spiega Grienti – è nato spontaneamente nel corso di una discussione tra amici, come risposta all’evidente esigenza di dare un aiuto concreto alle famiglie bisognose di Siracusa, soprattutto in questo periodo di festa”.

“Lo sport diventa dunque, ancora una volta, un’ottima scusa per poter fare del bene al prossimo” dichiara il responsabile CSI, che ospita la manifestazione, Francesco Catera.
I fondi raccolti nel corso del torneo andranno all’associazione “San Vincenzo De Paoli”, da sempre attiva nel sociale; il tesoriere, Emanuele La Spada, si dichiara “molto contento di poter partecipare a questa iniziativa; noi – prosegue – in realtà ci occupiamo di poveri e bisognosi tutto l’anno, ma ci rendiamo conto che in questo periodo la situazione diventa se possibile anche peggiore”. Soddisfatto per la possibilità di essere presente alla manifestazione sportiva si è dimostrato anche Andrea Tuccio, presidente dell’associazione “Istinto Naturale” (autrice tra l’altro delle opere di street art a Siracusa) che ha colto immediatamente l’occasione per mettersi a disposizione dell’evento: “una volta appreso dell’iniziativa dall’amico Raffale – dichiara il presidente Tuccio – non ce lo siamo fatti ripetere due volte tanto che venerdì saremo pronti sul campo a dare il nostro contributo, sportivo ma soprattutto di solidarietà”. Per concludere la rosa dei partecipanti al triangolare di beneficenza mancava una squadra; la soluzione è stata trovata chiamando a raccolta gli Amici del Comandante Gianluca Bianca, un gesto particolarmente apprezzato dalla madre dello sfortunato marinaio; la signora Antonella Moscuzza ha infatti ringraziato di cuore gli organizzatore perché, a suo dire, “anche con questi piccoli gesti si aiuta a non far dimenticare la storia e la vita di mio figlio Gianluca”.
All’interno dell’evento, oltre alla raccolta fondi in favore dell’associazione “San Vincenzo De Paoli”, si svolgerà una raccolta di giocattoli destinati ai più piccoli, a favore dalla cooperativa Palmares.

La chiusura degli interventi è stata affidata alla dottoressa Oriana Lutri, Pedagogista Clinico, che si è soffermata sull’importanza per i bambini del concetto di donare qualcosa di personale a qualcun altro, un’idea difficile da sviluppare soprattutto nei bambini più piccoli, abituati alla possessione egoistica di cose e persone. Il triangolare avrà luogo a partire dalle ore 16 di venerdì 19 dicembre; tutti i cittadini sono ovviamente invitati a partecipare, a tifare ma soprattutto ad aiutare i più bisognosi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*