Home / Primo Piano / Siracusa. Villa Abela, via libera alla costruzione di un nuovo immobile

Siracusa. Villa Abela, via libera alla costruzione di un nuovo immobile

Letture in inglese, per consentire a bambini e ragazzi di apprendere la lingua con maggiore facilità. Il progetto, indirizzato ai bimbi a partire da 0 anni fino ad arrivare a 18 anni, è stato presentato oggi pomeriggio, nel corso di un incontro che si è tenuto alla biblioteca comunale. Presenti il Sindaco, Pippo Gianni, il Consigliere del gruppo SiAmo Priolo Patrizia Arangio, che ha proposto l’iniziativa, i Dirigenti Scolastici dei due Istituti Comprensivi, il medico pediatra Vincenzo Moscato, i lettori volontari, i dipendenti dell’Ufficio Pubblica Istruzione.
In una prima fase l’iniziativa coinvolgerà i bimbi della scuola dell’infanzia, con incontri itineranti di lettura in lingua inglese che si terranno nei plessi, negli ambulatori pediatrici, al centro vaccinale, per diffondere e pubblicizzare il progetto. In un secondo momento, alla biblioteca comunale, saranno fissati incontri settimanali, tenendo conto delle varie fasce d’età.
“Abbiamo pensato alla biblioteca come luogo in cui organizzare eventi culturali – ha detto il Sindaco, Pippo Gianni – non solo dove prendere in prestito un libro. È fondamentale diffondere la conoscenza delle lingue, in particolar modo l’inglese, a partire dalla tenera età, quando i bimbi sono in grado di apprendere con una capacità incredibile”.
“I bambini – ha commentato Patrizia Arangio – al centro del mondo. Un punto del nostro programma elettorale diventa realtà, con la lingua inglese che entra tra i banchi di scuola, a partire dai bimbi più piccoli”. La Arangio si è detta entusiasta per l’avvio del progetto e ha ringraziato il Sindaco, Pippo Gianni, il Dirigente Domenico Mercurio e la dott.ssa Rossella Marchese dell’Ufficio Pubblica Istruzione.
Vincenzo Moscato, pediatra che opera nel nostro paese, ha lodato l’iniziativa, ribadendo l’importanza di coinvolgere anche i neonati, che apprendono incredibilmente anche le lingue straniere.
Il progetto sarà realizzato grazie alla collaborazione di una organizer della casa editrice indipendente Usborne che oggi ha dato vita alla simulazione di una attività tipo, coinvolgendo i bimbi presenti.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*