Home / Se te lo fossi perso / Politica / Stati generali dei quartieri: il taglio al primo punto

Stati generali dei quartieri: il taglio al primo punto

Gli stati generali delle nove circoscrizioni siracusane convocati nel salone Vittorini del palazzo del Senato, per affrontare e approfondire la questione legata alla decisione della Giunta Garozzo di eliminare sette delle nove delegazioni. La seduta è stata presieduta dal presidente del coordinamento dei quartieri, Paolo Romano. Vi hanno partecipato, tra gli altri, il deputato nazionale Pippo Zappulla, i parlamentari regionali Enzo Vinciullo, Marika Cirone Di Marco, Stefano Zito.

I presidenti dei quartieri hanno ribadito la propria contrarietà al taglio sulle circoscrizioni. E’ stata avanzata la proposta di istituire un tavolo di approfondimento e di confronto tra l’amministrazione comunale, i presidenti dei quartieri e la deputazione siracusana. “Il risparmio che ne deriverebbe dal taglio dei quartieri è irrisorio – ha tuonato il consigliere comunale Salvo Castagnino – Si aggira, infatti, in appena 250 mila euro quando l’amministrazione ne spende molti di più per incarichi e consulenze”. Vinciullo ha ribadito che “la soppressione dei quartieri è un atto di esclusiva competenza della Regione Sicilia”, dicendosi contrario al taglio previsto dalla Giunta. Il sindaco Garozzo ha replicato, che la questione è di competenza del Consiglio comunale attraverso la modifica statutaria. “Sgombriamo il campo da dubbi e illazioni – ha spiegato il primo cittadino – La riduzione del numero delle circoscrizioni è prevista per il 2018, cioè alla scadenza naturale del mandato e non prima. Quindi, nessun allarmismo”. Sul costo delle circoscrizioni, Garozzo ha detto di muoversi in linea con la razionalizzazione dei servizi e delle spese dell’ente pubblico. “Che senso ha avere due sedi di delegazioni, quella di Acradina e quella di Tiche a poche centinaia di metri? E’ uno spreco di denaro visto che il personale impiegato in queste delegazioni può essere destinato ad altre mansioni certamente utili”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*