Google+

Teatro Greco di Siracusa: le ‘Troiane’ di Euripide

Al suo esordio nella cavea siracusana, la Mayette-Holtz, ha voluto per queste  un allestimento del tutto originale ideato da Stefano Boeri, completamente realizzato con il legno delle Prealpi Carniche proveniente dai boschi schiantati a seguito del terribile temporale dell’ottobre 2018. Gli abeti rossi del Friuli diventano dunque protagonisti del bollente palco su cui saliranno attori come Francesca Ciocchetti, Massimo Cimaglia, Maddalena Crippa, Paolo Rossi, per dirne alcuni.Sarà Muriel Mayette-Holtz, classe 1964, a curare la regia di ‘Le Troiane’ di Euripide, al teatro greco di Siracusa, dopo gli allestimenti del 1952, 1974 e 2006. L’attrice e regista francese, è stata la prima donna a dirigere la Comédie-Francese, di cui è stata amministratore generale dal 2006 al 2014, e anche la prima donna ad aver diretto l’Académie de France a Roma – Villa Medici, tra settembre 2015 e settembre 2018, ma qui a Siracusa è la prima volta che porta in scena un capolavoro di Euripide.

Rinfrescando un po la memoria ne ‘Le Troiane’ di Euripide dopo una lunga guerra la città di Toria è sconfitta. Gli uomini troiani sono stati trucidati e le donne assegnate come schiave ai vincitori. Cassandra viene data ad Agamennone, Andromaca a Neottolemo ed Ecuba ad Odisseo.

Andromaca subisce una sorte terribile: Astianatte, il figlio avuto da Ettore, viene ucciso dai greci per evitare che un giorno possa vendicare la morte del padre. Ecuba ed Elena si sfidano in una sorta di agone giudiziario, per stabilire le responsabilità dello scoppio della guerra.
Intanto il corpicino di Astianatte viene riconsegnato ad Ecuba per il rito funebre.
Troia viene data alle fiamme mentre le prigioniere salutano per l’ultima volta la loro città.

Licia Lantieri

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*